La promozione della responsabilità sociale d’impresa produce effetti positivi

Berna, 21.06.2017 - Il 21 giugno 2017 il Consiglio federale ha approvato il rapporto sull’avanzamento del piano d’azione per la responsabilità sociale delle imprese. Il testo rileva progressi in tutti e quattro gli orientamenti strategici e conferma l’approccio scelto.

Il Consiglio federale ha approvato un rapporto intermedio, relativo al periodo 1°aprile 2015 – 31 marzo 2017, sull’avanzamento del piano d’azione 2015-2019, che rientra a sua volta nel documento programmatico sulla responsabilità sociale d’impresa (RSI o CSR, dall’inglese corporate social responsibility) approvato dal Consiglio federale il 1° aprile 2015.

Il piano d’azione distingue quattro orientamenti strategici: la Confederazione si adopera a livello nazionale e internazionale a favore di buone condizioni quadro, sensibilizza e sostiene le imprese a livello attuativo, promuove la RSI nei Paesi in transizione e in via di sviluppo e incentiva misure per migliorare la trasparenza delle attività in tal senso.

Gli orientamenti strategici si sono rivelati validi, con progressi in tutti i settori. Il Consiglio federale reputa tuttora opportuno partecipare al processo internazionale di elaborazione degli standard di RSI. Dovrà proseguire anche la sensibilizzazione delle imprese, per esempio tramite il finanziamento federale alle attività della rete svizzera del Global Compact dell’ONU, puntando eventualmente a un ulteriore orientamento alle PMI. La RSI dovrà essere promossa anche nell’ambito della cooperazione allo sviluppo, così come la redazione di rapporti sulla sostenibilità da parte delle imprese. Per coerenza politica, la SECO continuerà a coordinare l’attuazione del piano con i Dipartimenti e gli Uffici coinvolti.

Il Consiglio federale riconosce che una gestione aziendale responsabile contribuisce al raggiungimento degli obiettivi di sostenibilità dell’ONU. La RSI deve però offrire anche vantaggi diretti alle imprese. Per il Consiglio federale è importante che questo aspetto continui a essere promosso nel dialogo con le imprese e i vari interlocutori (p. es. ONG, sindacati).

Il prossimo rapporto sulle attività di RSI della Confederazione è previsto per la fine del 2019, al termine del piano d’azione.


Indirizzo cui rivolgere domande

Christian Etter,
Capo del campo di prestazioni Servizi specializzati economia esterna, SECO,
tel.: 058 46 40 862

Lukas Siegenthaler,
Capo del settore Investimenti internazionali e imprese multinazionali, SECO,
tel.: 058 46 40 854



Pubblicato da

Il Consiglio federale
https://www.admin.ch/gov/it/pagina-iniziale.html

Dipartimento federale dell'economia, della formazione e della ricerca
http://www.wbf.admin.ch

Ultima modifica 05.01.2016

Inizio pagina

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/comunicati-stampa.msg-id-67189.html