Ispezione di attività militari dell’Esercito svizzero da parte dell’Italia

Berna, 08.05.2017 - Su richiesta della Repubblica Italiana e con il relativo consenso da parte della Svizzera, l’8 maggio 2017 un gruppo di cinque ispettori delle Forze armate italiane giungerà in Svizzera allo scopo di eseguire un’ispezione nel quadro dell’Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa (OSCE).

L’ispezione è un’occasione di verifica contemplata dalle disposizioni del Documento di Vienna del 2011 e consente a ogni Stato membro dell’OSCE di procurarsi, in loco, informazioni relative al rispetto delle misure concordate, volte a incrementare la fiducia e la sicurezza. Si tratta della prima ispezione eseguita sul territorio svizzero nel 2017 nel quadro del Documento di Vienna del 2011.

L’ispezione da parte dell’Italia si terrà in Ticino, nei Grigioni e nella Svizzera centrale. Durerà al massimo 48 ore e si concluderà il 10 maggio 2017. Gli ispettori verranno informati sulle attività militari (corsi e scuole) in corso nelle regioni summenzionate e potranno visitare truppe e scuole. L’ispezione sarà svolta a terra e in volo.

Il gruppo di ispettori, accompagnato da militari dell’Esercito svizzero, è autorizzato a spostarsi liberamente nel settore previsto. Le opere sensibili sono escluse dalle ispezioni.


Indirizzo cui rivolgere domande

Delphine Allemand
Portavoce dell’esercito
058 463 22 58



Pubblicato da

Dipartimento federale della difesa, della protezione della popolazione e dello sport
http://www.vbs.admin.ch

Aggruppamento Difesa
http://www.vtg.admin.ch

Ultima modifica 05.01.2016

Inizio pagina

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/comunicati-stampa.msg-id-66606.html