Alptransit: previsione dei costi nuovamente rivista al ribasso

Berna, 06.04.2017 - L’Ufficio federale dei trasporti (UFT) ha ridotto di altri 250 milioni di franchi la previsione dei costi finali della Nuova ferrovia transalpina e fissa il nuovo importo a 17,65 miliardi di franchi (prezzi 1998). È quanto emerge dal rapporto 2016 sullo stato dei lavori relativi ai grandi progetti ferroviari pubblicato oggi dall’UFT. Tutti i grandi progetti infrastrutturali procedono secondo programma.

Per la terza volta consecutiva, al termine della valutazione annuale per l’elaborazione dei rapporti sull’avanzamento dei grandi progetti infrastrutturali l’UFT ha rivisto al ribasso la stima dei costi finali del progetto Alptransit. Questa positiva evoluzione è ascrivibile al minor fabbisogno finanziario per la galleria di base del San Gottardo e alla diminuzione dei rischi legata allo stadio avanzato del progetto. La stima dei costi finali, pari ora a 17,65 miliardi di franchi, è nettamente inferiore al credito complessivo stanziato dal Parlamento, di 19,1 miliardi di franchi (prezzi 1998). Considerati il rincaro, l’imposta sul valore aggiunto e gli interessi di costruzione, i costi finali passano da 23 a 22,6 miliardi di franchi.

Anche gli altri grandi progetti ferroviari – risanamento fonico, raccordi alla rete ad alta velocità, sviluppo futuro dell’infrastruttura ferroviaria (SIF), fase di ampliamento 2025 e corridoio di 4 metri – proseguono secondo programma. Nel caso della fase di ampliamento 2025 si è ottenuta una notevole ottimizzazione dei costi e sono iniziati i primi lavori di costruzione. I dettagli relativi all’avanzamento dei singoli progetti infrastrutturali figurano nel rapporto 2016 pubblicato oggi dall’UFT.


Indirizzo cui rivolgere domande

Ufficio federale dei trasporti
Servizio stampa
+41 (0)58 462 36 43
presse@bav.admin.ch



Pubblicato da

Ufficio federale dei trasporti
https://www.bav.admin.ch/bav/it/home.html

Ultima modifica 05.01.2016

Inizio pagina

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/comunicati-stampa.msg-id-66274.html