Programma SIF: via libera del Consiglio federale a un ulteriore pacchetto di ampliamenti ferroviari

Berna, 29.03.2017 - Nella seduta del 29 marzo 2017 il Consiglio federale ha approvato, nell'ambito del programma di ampliamento «Sviluppo futuro dell'infrastruttura ferroviaria» (SIF), l'ottava convenzione di attuazione tra la Confederazione e le FFS. Saranno così liberati 173,5 milioni di franchi destinati complessivamente a nove ampliamenti. Nel contempo il Consiglio federale ha approvato anche una convenzione di attuazione SIF con la ferrovia privata BLS.

L'ottava convenzione di attuazione con le FFS concerne soprattutto misure da attuare in Ticino e a Losanna. L'intervento maggiore è il raddoppio di binario tra Contone e Locarno e la relativa intensificazione della successione dei treni, del costo complessivo di 83 milioni di franchi. L'ampliamento contribuirà a migliorare l'offerta tra Locarno e Lugano. Altri 50 milioni saranno investiti per lavori preliminari alla ristrutturazione della stazione di Losanna, tra cui il prolungamento dei marciapiedi e l'adeguamento degli accessi per le persone. Questi lavori sono necessari per creare offerte di trasporto con più posti a sedere nel traffico a lunga distanza e ampliare l'offerta nel traffico regionale.

La convenzione con la BLS prevede lo sblocco di nove milioni di franchi per la realizzazione di una stazione d'incrocio ad Eifeld, tra Wimmis e Spiez; il nuovo impianto garantirà le coincidenze a Spiez fra i treni da e per il Simmental e il traffico a lunga distanza.

Il programma SIF, che dovrebbe concludersi entro il 2025, è la prosecuzione del progetto Ferrovia 2000. Finora è stata liberata, per l'attuazione di progetti concreti, più della metà dei 5,4 miliardi complessivamente disponibili. Gli ampliamenti SIF sono strettamente connessi alla fase di ampliamento 2025 (FA2025) del programma di sviluppo strategico dell'infrastruttura ferroviaria (PROSSIF). Quest'ultimo fa parte del progetto di finanziamento e ampliamento dell'infrastruttura ferroviaria (FAIF), accolto dal popolo nel 2014.


Indirizzo cui rivolgere domande

Ufficio federale dei trasporti, Settore Informazione
Tel. +41 58 462 36 43
presse@bav.admin.ch



Pubblicato da

Il Consiglio federale
https://www.admin.ch/gov/it/pagina-iniziale.html

Segreteria generale DATEC
https://www.uvek.admin.ch/uvek/it/home.html

Ufficio federale dei trasporti
https://www.bav.admin.ch/bav/it/home.html

Ultima modifica 05.01.2016

Inizio pagina

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/comunicati-stampa.msg-id-66161.html