La Svizzera e il Pakistan firmano una Convenzione intesa a evitare la doppia imposizione

Berna, 21.03.2017 - Il 21 marzo 2017 la Svizzera e il Pakistan hanno firmato a Islamabad una nuova Convenzione intesa a evitare la doppia imposizione (CDI) in materia di imposte sul reddito.

La Convenzione sostituisce la CDI attualmente in vigore con il Pakistan. Essa prevede miglioramenti nell’ambito dell’imposizione dei compensi per prestazioni di servizi e degli utili derivanti dall’alienazione di partecipazioni determinanti. Le nuove regole favoriscono lo scambio economico tra i due Paesi. Inoltre la Convenzione prevede una clausola arbitrale volta a garantire che la doppia imposizione sia evitata.

La Convenzione contiene una disposizione sullo scambio di informazioni conforme allo standard internazionale e una norma contro gli abusi secondo lo standard minimo del progetto BEPS istituito dal G20 e dall’OCSE.

I Cantoni e le cerchie economiche interessate sostengono la conclusione della CDI con il Pakistan. Affinché possa entrare in vigore, la CDI dovrà essere approvata dal Parlamento svizzero e seguire le necessarie procedure di approvazione in Pakistan.

Finora la Svizzera ha firmato 55 CDI che soddisfano lo standard internazionale in materia di scambio di informazioni. Di queste, 50 sono in vigore.


Indirizzo cui rivolgere domande

Anne Césard, Comunicazione, Segreteria di Stato per le questioni finanziarie internazionali SFI
tel. +41 58 462 62 91, anne.cesard@sif.admin.ch



Pubblicato da

Dipartimento federale delle finanze
https://www.efd.admin.ch/efd/it/home.html

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/comunicati-stampa.msg-id-66062.html