Plurilinguismo in movimento

Berna, 15.03.2017 - «Lo sport può promuovere il plurilinguismo?» Intorno a questa domanda è ruotato il dibattito tenutosi presso il Bernerhof di Berna il 14 marzo 2017, che quest’anno ha visto confrontarsi sportivi e sportive professionisti, rappresentanti del mondo del marketing sportivo e dell’Amministrazione federale, invitati da Nicoletta Mariolini, delegata federale al plurilinguismo. Durante l’evento è stato possibile toccare con mano, attraverso le testimonianze degli ospiti, come lo sport e il plurilinguismo possano vicendevolmente influenzarsi, completarsi e rafforzarsi. Il consigliere federale Ueli Maurer all’inizio dell’evento ha infatti affermato: «Lo sport unisce al di là delle barriere linguistiche e contribuisce a mantenere vivo il plurilinguismo nella quotidianità».

In che modo lo sport contribuisce alla ricchezza linguistica della Svizzera? Il plurilinguismo rappresenta un valore aggiunto della Svizzera nei suoi contatti con l’estero? Attualmente gli sportivi possono dare l’esempio ai giovani incoraggiandoli a comunicare oltre le barriere linguistiche? Queste sono solo alcune delle domande che hanno animato il dibattito pubblico a cui hanno partecipato Bixio Caprara, direttore del Centro sportivo nazionale della gioventù di Tenero, Gian Gilli, direttore dell’agenzia di marketing sportivo InfrontRingier, l’atleta Mujinga Kambundji e il campione di scherma Fabian Kauter.

L’evento incentrato sul plurilinguismo è alla sua terza edizione. Con questi incontri, la delegata federale al plurilinguismo punta a sensibilizzare un ampio pubblico sulla complessità del tema, sottolineando quanto le iniziative di promozione del plurilinguismo a livello pubblico e privato siano strettamente connesse e possano rafforzarsi vicendevolmente.


Indirizzo cui rivolgere domande

Daniel Saameli, portavoce del DFF
Tel. 058 464 14 07, daniel.saameli@gs-efd.admin.ch



Pubblicato da

Dipartimento federale delle finanze
https://www.efd.admin.ch/efd/it/home.html

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/comunicati-stampa.msg-id-66004.html