Prove di volo sull’Älggialp: esercizi in condizioni di scarsa visibilità

Berna, 20.02.2017 - Dal 20 al 24 febbraio 2017, sull’Älggialp (OW), si svolgeranno prove di volo dell’esercito finalizzate ad acquisire esperienza in condizioni di scarsa visibilità. Si tratta di prove sul terreno con elicotteri, volte a collaudare sistemi che rendono possibile il volo anche in condizioni di scarsa visibilità causata dalla neve. Alle prove parteciperanno anche rappresentanti civili e militari esteri.

Nel quadro del Partenariato per la pace, l’Esercito svizzero partecipa a un progetto  di collaudo di sistemi DVE (degraded visual environment). Le prove sul terreno  intendono far luce sull’utilizzo e sull’efficacia dei sistemi in condizioni di scarsa visibilità. Dato che le condizioni meteorologiche spesso impediscono l’impiego sicuro di elicotteri sul terreno, le Forze aeree cercano di compiere progressi in quest’ambito. Lo scopo è di estendere la gamma di impieghi e, non da ultimo, contribuire alla sicurezza nell’esercizio – recando beneficio anche all’aviazione civile.

Le prove sull’Älggialp mirano a meglio comprendere il problema del «white out»: così si definisce, in aviazione, la visibilità ridotta dovuta a turbini di neve. Le prove si concentrano sulla navigabilità, sull’efficacia e sull’acquisizione di esperienza  nell’utilizzo di sistemi DVE in presenza di turbini di neve.

Oltre ai test in Svizzera, il progetto comprende anche prove con altre condizioni meteorologiche che ostacolano la visibilità. Le prove in presenza di nubi, nebbia e precipitazioni, per esempio, hanno luogo a Manching, in Germania.     


Indirizzo cui rivolgere domande

Jürg Nussbaum
Capo Comunicazione Forze aeree
+41 58 464 15 50


Pubblicato da

Dipartimento federale della difesa, della protezione della popolazione e dello sport
http://www.vbs.admin.ch

Aggruppamento Difesa
http://www.vtg.admin.ch

Forze aeree
http://www.lw.admin.ch

Ultima modifica 05.01.2016

Inizio pagina

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/comunicati-stampa.msg-id-65700.html