Il DDPS vende gli immobili del distretto di Goms non più utilizzati dall’esercito

Berna, 22.12.2016 - Il 22 dicembre 2016 il DDPS ha firmato a Berna una convenzione quadro con i Comuni di Binn, Ernen, Fiesch, Grafschaft, Münster-Geschinen, Obergoms e Reckingen-Gluringen per l’acquisto di oggetti militari. La convenzione disciplina l’acquisto degli immobili non più utilizzati dall’esercito, che verranno acquistati dai Comuni a un prezzo totale di 300 000 franchi.

Con l’ulteriore sviluppo dell’esercito e il rispettivo Concetto relativo agli stazionamenti il DDPS cederà l’ultima ubicazione militare importante nel distretto di Goms, ovvero la piazza di tiro della difesa contraerea di Gluringen. I relativi contratti con i Comuni verranno disdetti alla fine del 2017 e l’indennità di circa 500 000 franchi in totale verrà pagata per l’ultima volta nel 2017.

Nell’ambito delle possibilità contemplate dalla legge, il ritiro del DDPS deve consentire ai Comuni di rilevare rapidamente gli immobili del DDPS. I Comuni avranno così la possibilità di creare posti di lavoro, di far crescere le attività commerciali e il turismo e di stabilizzare così il numero degli abitanti.

Il DDPS vende gli immobili militari non più in uso a un prezzo totale di 300 000 franchi. Il 1° gennaio 2017 gli immobili verranno trasferiti ai rispettivi Comuni. Si tratta di diverse centinaia di oggetti, ad esempio vari edifici, bunker, terreni, strade ecc., che verranno venduti ai rispettivi Comuni senza la pubblicazione di alcun bando. Sono fatti salvi i diritti di prelazione contrattuali o legali verso terzi.


Indirizzo cui rivolgere domande

Renato Kalbermatten
Portavoce DDPS
058 464 88 75

Herbert Volken
Prefetto del distretto di Goms
079 945 15 15


Pubblicato da

Armasuisse
http://www.ar.admin.ch/

Dipartimento federale della difesa, della protezione della popolazione e dello sport
http://www.vbs.admin.ch

Aggruppamento Difesa
http://www.vtg.admin.ch

Ultima modifica 05.01.2016

Inizio pagina

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/comunicati-stampa.msg-id-65089.html