Meno oneri amministrativi per gli impianti a fune

Berna, 19.12.2016 - Con la modifica di alcune prescrizioni la Confederazione intende alleggerire gli oneri amministrativi per le imprese che operano nel settore degli impianti a fune, mantenendo comunque inalterato l'elevato livello di sicurezza. Il 19 dicembre 2016 l'Ufficio federale dei trasporti (UFT) ha sottoposto le proposte di modifica alle parti interessate nell'ambito di una consultazione preliminare informale. L'entrata in vigore delle modifiche è prevista per il 1° luglio 2017.

L'UFT propone di estendere la durata massima della concessione per gli impianti a fune da 25 a 40 anni. Inoltre, in futuro le modifiche di minore entità apportate agli impianti a fune non saranno più soggette ad approvazione. Viene anche proposto di rinunciare al riconoscimento da parte della Confederazione di determinate funzioni, come quella di capotecnico.

Le novità proposte ridurranno gli oneri per le imprese di trasporto a fune, senza compromettere la sicurezza. Anche la spesa per il personale dell'amministrazione federale diminuirà. Le misure rientrano nel programma di stabilizzazione 2017–2019 adottato dal Consiglio federale. Le modifiche alla legge sugli impianti a fune e alla legge sul trasporto di viaggiatori previste nel programma di stabilizzazione devono essere attuate a livello di ordinanza, attraverso la revisione dell'ordinanza sugli impianti a fune (OIFT) e dell'ordinanza sulle funi (OFuni). L'entrata in vigore dell'OIFT è decisa dal Consiglio federale, mentre per l'OFuni la competenza spetta al DATEC; la data prevista è il 1° luglio 2017. La revisione risponde anche alla necessità di adeguare le suddette ordinanze al nuovo regolamento UE relativo agli impianti a fune, entrato in vigore il 20 aprile 2016.

Associazioni, imprese e Cantoni hanno la possibilità di esprimere un parere sulle modifiche proposte nell'ambito della consultazione preliminare informale avviata dall'UFT, che durerà fino al 28 gennaio 2017.


Indirizzo cui rivolgere domande

Ufficio federale dei trasporti
Servizio stampa
+41 (0)58 462 36 43
presse@bav.admin.ch



Pubblicato da

Ufficio federale dei trasporti
https://www.bav.admin.ch/bav/it/home.html

Ultima modifica 05.01.2016

Inizio pagina

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/comunicati-stampa.msg-id-64996.html