Il Consiglio federale riduce i tassi RIC per impianti fotovoltaici e piccole centrali idroelettriche

Berna, 02.12.2016 - Il prossimo anno il Consiglio federale abbasserà i tassi della rimunerazione a copertura dei costi per l’immissione in rete di energia elettrica (RIC) per gli impianti fotovoltaici e le piccole centrali idroelettriche. La riduzione del tasso della rimunerazione per il fotovoltaico, fino a un massimo del 28 per cento, avverrà in due fasi, a decorrere dal 1° aprile e dal 1° ottobre 2017, attestandosi in modo uniforme a 13,7 centesimi per gli impianti annessi e isolati, e a 15,8 per quelli integrati. L'importo della rimunerazione unica (RU) per i piccoli impianti fotovoltaici sarà ridotto a partire dal 1° aprile 2017 e dal 1° aprile 2018. Il 1° gennaio 2017 le rimunerazioni di base per le piccole centrali idroelettriche saranno ridotte fino al 18 per cento e il bonus per le opere idrauliche fino al 50 per cento. Il 2 dicembre 2016 l'Esecutivo ha deciso queste e altre modifiche nell’ambito di una nuova revisione dell’ordinanza sull’energia, che entrerà in vigore il 1° gennaio 2017.

Sulla base del controllo periodico, ad opera del DATEC, del calcolo del prezzo di costo (costi di produzione) e dei tassi della rimunerazione a copertura dei costi per l’immissione in rete di energia elettrica (RIC), se necessario il Consiglio federale adegua tali tassi alle nuove condizioni. A questo riguardo tiene conto di diversi aspetti quali l’evoluzione delle tecnologie, la loro redditività a lungo termine e la situazione sul mercato dei capitali. Nel 2016 sono stati verificati i tassi di rimunerazione di tutte le tecnologie: è emersa una necessità di adeguamento dei tassi di rimunerazione RIC per il fotovoltaico e le piccole centrali idroelettriche, oltre che della rimunerazione unica (RU) per piccoli impianti fotovoltaici.

Fotovoltaico

L'ultimo adeguamento dei tassi RIC per gli impianti fotovoltaici risale alla revisione dell'ordinanza sull'energia in vigore dal 1° gennaio 2016, ed è avvenuto in due tappe: a decorrere dal 1° aprile e dal 1° ottobre 2016. Da allora sul mercato del fotovoltaico si è verificato un ulteriore calo dei prezzi, e quindi anche dei costi di produzione. I tassi RIC per gli impianti fotovoltaici saranno pertanto nuovamente ridotti in due tappe, a partire dal 1° aprile e dal 1° ottobre 2017. Dalla seconda data, indipendentemente dalle dimensioni dell'impianto, essi ammonteranno, in modo uniforme, a 13,7 (impianti annessi e isolati) e a 15,8 centesimi (impianti integrati), ovvero vi sarebbe una riduzione dal 10 al 28 per cento rispetto ai tassi di rimunerazione attuali, a seconda delle dimensioni dell’impianto.

La RU per gli impianti fotovoltaici con una potenza fino a 30 kW verrà ridotta in due fasi, il 1° aprile 2017 e il 1° aprile 2018. Il contributo di base per gli impianti annessi e isolati rimane invariato, mentre quello legato alla potenza sarà diminuito, in due fasi, di 100 CHF/kW complessivamente. Per quanto riguarda gli impianti integrati, il contributo di base diminuirà di 200 CHF e quello legato alla potenza sarà ridotto in due fasi, per un totale di 150 CHF/kW.

I nuovi tassi RIC e le RU si applicano agli impianti che verranno messi in esercizio successivamente all'entrata in vigore della presente revisione d'ordinanza.

Piccole centrali idroelettriche  

Dal 1° gennaio 2017 la rimunerazione di base per le piccole centrali idroelettriche verrà ridotta, in base alla classe di potenza, del 4-18 per cento, e il bonus per le opere idrauliche del 14-50 per cento. I nuovi tassi di rimunerazione si applicano agli impianti che saranno messi in esercizio dopo l’entrata in vigore di questa modifica d'ordinanza. Non si applicherà, invece, agli impianti che entreranno in funzione dal 1°gennaio 2017, ma che avevano già ricevuto una decisione positiva e presentato la prima notifica completa dello stato di avanzamento del progetto.

Le ulteriori modifiche decise dal Consiglio federale nell'ambito di quest'ultima revisione dell'OEn riguardano aspetti generali dell'esecuzione dell'ordinanza, precisazioni relative alla RIC e adeguamenti dell'ordinanza sull'approvvigionamento elettrico.

La presente revisione d’ordinanza è stata oggetto di consultazione dal 9 maggio al 26 agosto 2016. La maggior parte degli 80 pareri pervenuti era favorevole alle modifiche e, in alcuni casi, sono stati parzialmente criticati la verifica dei costi di produzione e l'adeguamento dei tassi di rimunerazione. I risultati della consultazione saranno pubblicati in un rapporto.


Indirizzo cui rivolgere domande

Marianne Zünd, responsabile comunicazione UFE
tel. +41 58 462 56 75, +41 79 763 86 11
marianne.zuend@bfe.admin.ch



Pubblicato da

Il Consiglio federale
https://www.admin.ch/gov/it/pagina-iniziale.html

Segreteria generale DATEC
https://www.uvek.admin.ch/uvek/it/home.html

Ufficio federale dell'energia
http://www.bfe.admin.ch

Ultima modifica 05.01.2016

Inizio pagina

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/comunicati-stampa.msg-id-64755.html