Conciliare meglio sport di punta e istruzione

Berna, 16.11.2016 - Per consentire agli atleti di punta migliori prospettive a fine carriera bisogna armonizzare sport e istruzione. Durante la sua seduta del 16 novembre 2016 il Consiglio federale ha approvato un rapporto in materia.

La carriera sportiva di un atleta di punta è limitata nel tempo e il 40 % degli atleti attivi guadagna un salario lordo annuo inferiore a 14‘000 franchi. Queste due circostanze spiegano perché molti sportivi di punta sono confrontati a ristrettezze economiche non solo durante la carriera, ma anche dopo aver lasciato lo sport. Il Consiglio nazionale ha incaricato il Consiglio federale di effettuare uno studio per migliorare la situazione finanziaria e la sicurezza economica della carriera dello sportivo.

Lo studio dimostra che lo sport di punta comporta costi elevati e non potrebbe comunque svolgersi senza le sovvenzioni di privati e della mano pubblica. Per prevenire almeno i problemi finanziari alla fine della carriera sportiva occorre abbinare meglio lo sport di punta e l’istruzione. Secondo il Consiglio federale, in questo ambito sussiste un potenziale che va sfruttato. Così sarebbe possibile migliorare il sistema dell’istruzione creando dei posti d’apprendistato specificamente ideati per gli atleti, il che aprirebbe migliori prospettive professionali anche per i dopo carriera. Anche nelle scuole professionali e nelle alte scuole sussistono istruzione e sport non sono abbinati adeguatamente.
Riguardo alla situazione salariale e professionale, lo studio constata che gli atleti sono soggetti ad un rischio relativamente elevato di perdite salariali, ad es. per via di infortuni. Per stabilizzare il salario di base occorrono assunzioni a tempo indeterminato (nel settore privato e pubblico) e contributi finanziari temporanei (federazioni, sponsor, organi privati).
Per migliorare la situazione finanziaria degli atleti di punta elvetici è necessario uno sforzo congiunto di tutti gli attori della promozione dello sport.


Indirizzo cui rivolgere domande

Karin Suini
Portavoce del DDPS
058 464 50 86


Pubblicato da

Il Consiglio federale
https://www.admin.ch/gov/it/pagina-iniziale.html

Segreteria generale del DDPS
https://www.vbs.admin.ch/

Ufficio federale dello sport
http://www.baspo.admin.ch/

Ultima modifica 05.01.2016

Inizio pagina

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/comunicati-stampa.msg-id-64542.html