Friburgo: via libera del Consiglio federale all’utilizzo del voto elettronico dal 2016 al 2018

Berna, 16.09.2016 - -

Durante la seduta del 16 settembre 2016 il Consiglio federale ha accolto la richiesta del Governo del Cantone di Friburgo di offrire la possibilità di votare per via elettronica nell’ambito di scrutini federali. L’autorizzazione è valida a partire dallo scrutinio del 27 novembre 2016 e per tutti quelli degli anni 2017 e 2018. Votazioni ed elezioni cantonali non sottostanno all’obbligo di autorizzazione da parte della Confederazione.
A partire dallo scrutinio del 27 novembre 2016 il Governo friburghese intende permettere ai 4900 Svizzeri all’estero circa immatricolati nel Cantone di votare nuovamente per via elettronica.
Dopo un anno di pausa il Cantone di Friburgo è il primo di quelli che facevano parte del «consorzio Vote électronique» a riprendere i test in tale ambito. Tra il 2010 e il 2015 il Cantone aveva offerto ai propri cittadini residenti all’estero la possibilità di votare tramite il canale elettronico del sistema del consorzio. Nell’autunno 2015 il consorzio ha deciso di interrompere lo sviluppo del sistema e di sciogliere il consorzio stesso. Il Cantone ha dunque sospeso i test al riguardo.
Il Cantone di Friburgo offrirà il voto elettronico tramite il sistema della Posta svizzera che dispone della cosiddetta verificabilità individuale e in grado di permettere agli aventi diritto di controllare se il proprio voto è stato trasmesso correttamente.


Indirizzo cui rivolgere domande

René Lenzin
Vicecapo Sezione comunicazione CaF
Tel. 058 462 54 93, rene.lenzin@bk.admin.ch


Pubblicato da

Il Consiglio federale
https://www.admin.ch/gov/it/pagina-iniziale.html

Cancelleria federale
http://www.bk.admin.ch/index.html?lang=it

Ultima modifica 05.01.2016

Inizio pagina

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/comunicati-stampa.msg-id-63801.html