Svincolo di Malley: via libera al progetto generale di completamento

Berna, 22.06.2016 - Il Consiglio federale ha approvato il progetto generale di completamento del semisvincolo di Malley, a ovest di Losanna, che prevede la realizzazione di due nuove bretelle, una a nord e una a sud, per assorbire il traffico in direzione della Maladière. Obiettivo dei lavori, migliorare la capacità e la sicurezza degli accessi al tratto autostradale in vista del notevole incremento di afflusso veicolare previsto da qui al 2030. L’investimento complessivo di 11,5 milioni di franchi (rincaro e IVA inclusi) sarà cofinanziato per il 35 per cento dal Cantone (2,5 milioni) e dalla città di Losanna (1,6 milioni).

Il tratto interessato della strada nazionale N1 collega la diramazione di Ecublens alla rotatoria della Maladière, all’entrata ovest di Losanna. Dopo la costruzione della rete autostradale negli anni Sessanta, gli svincoli di Crissier e Malley (semisvincolo) sono stati oggetto di interventi puntuali di miglioramento per rispondere alle crescenti esigenze in termini di viabilità.

Le due opere, compresa la suddetta rotatoria sulla N1, presentano oggi evidenti criticità nelle ore di punta e non sono ormai più in grado di assorbire i flussi veicolari provenienti dalla regione a ovest di Losanna, in forte espansione, all’interno di un comprensorio caratterizzato da una situazione di traffico in sensibile e costante aumento.

Per risolvere la problematica a lungo termine e venire incontro alla richiesta del Cantone di Vaud, gli studi effettuati prevedono di realizzare due nuovi svincoli a Chavannes ed Ecublens, inseriti in un progetto generale separato, e di completare il semisvincolo di Malley, nel Comune di Losanna, attraverso un apposito progetto. 

Il progetto “semisvincolo di Malley”

Lavori da realizzare:

  • bretella nord-est con schema a semiquadrifoglio, leggera modifica della bretella esistente e spostamento della barriera antirumore;
  • bretella sud con schema a semiquadrifoglio; per limitare la superficie di terreno da acquisire si prevede la costruzione di un muro di sostegno a ridosso dell’impianto di depurazione delle acque (IDA); spostamento a debita distanza delle condotte della rete di teleriscaldamento.

Non sono previste misure di accompagnamento.

l costi complessivi ammontano a 11,5 milioni di franchi, IVA e rincaro inclusi.


Indirizzo cui rivolgere domande

Servizio stampa dell’Ufficio federale delle strade USTRA
+41 58 464 14 91


Pubblicato da

Segreteria generale DATEC
https://www.uvek.admin.ch/uvek/it/home.html

Ufficio federale delle strade USTRA
http://www.astra.admin.ch

Il Consiglio federale
https://www.admin.ch/gov/it/pagina-iniziale.html

Ultima modifica 05.01.2016

Inizio pagina

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/comunicati-stampa.msg-id-62330.html