Il mercato dei posti di tirocinio risente del calo demografico

Berna, 08.06.2016 - La tendenza che si riscontra dal 2013, vale a dire la costante diminuzione – per effetto del calo demografico – del numero di giovani che devono scegliere il proprio percorso formativo, è continuata anche nel 2016. Parallelamente è calata anche la domanda di posti di tirocinio da parte dei giovani, mentre l’offerta delle aziende è rimasta stabile. Questo è quanto emerge dalle stime del barometro dei posti di tirocinio, elaborate dall’Istituto LINK su incarico della Segreteria di Stato per la formazione, la ricerca e l’innovazione (SEFRI).

I risultati dell’indagine condotta da fine marzo a inizio maggio 2016 mostrano che il numero di giovani che devono scegliere il proprio percorso formativo è calato rispetto allo scorso anno: nel complesso, in data 15 aprile 2016, si trattava di 125'500 persone (2015: 132'500). La diminuzione potrebbe essere riconducibile al calo demografico concernente i ragazzi al termine della scuola dell’obbligo. Si stima che, di questi, 66'000 si sono interessati a un posto di tirocinio (2015: 71'500). Dal canto loro, le aziende interpellate hanno dichiarato un’offerta di 79'000 posti (2015: 80'000), pertanto il numero di tirocini offerti supera di 13'000 unità il totale di giovani interessati (2015: 8500).

Per quanto riguarda la domanda e l’offerta, l’attribuzione dei posti di tirocinio ha seguito la stessa procedura e la stessa tempistica dell’anno scorso: in aprile hanno ricevuto una risposta positiva circa 45'500 giovani (2015: 50'500), mentre le aziende hanno assegnato in maniera definitiva 55'000 posti di tirocinio (2015: 57'500). La differenza di 9500 unità tra i posti attribuiti dalle aziende e le risposte positive ricevute dai giovani è riconducibile al vantaggio in termini di informazioni da parte delle aziende: evidentemente molti ragazzi hanno già un posto di tirocinio assegnato, ma non ne sono ancora a conoscenza.

I giovani interessati a un posto di tirocinio che il giorno di riferimento non avevano ancora ricevuto una conferma erano 19'000 (2015: 19'500). In totale, i posti di tirocinio non ancora assegnati sono circa 24'000 (2015: 22'500) e riguardano soprattutto i settori «architettura e costruzioni», «servizi», «professioni tecniche», «attività manifatturiere» e «vendita». Nel complesso l’offerta di posti di tirocinio supera la domanda da parte dei giovani di 5000 unità (2015: 3000).

Le rilevazioni del barometro dei posti di tirocinio si svolgono ogni anno ad aprile e ad agosto. Questa primavera, dal 31 marzo al 30 aprile 2016, sono stati intervistati telefonicamente in tutta la Svizzera 2843 giovani di età compresa fra i 14 e i 20 anni. L’intervallo di confidenza statistico del campione equivale a +/- 1,9 per cento. Per quanto riguarda le aziende, sono state interpellate per iscritto 7100 società con almeno due collaboratori e 5823 hanno partecipato al sondaggio (dal 30 marzo al 6 maggio). Di queste, 2011 hanno offerto posti di tirocinio. L’intervallo di confidenza statistico di questo campione equivale a +/- 2,3 per cento.


Indirizzo cui rivolgere domande

Katrin Frei, capo unità Politica della formazione professionale
Segreteria di Stato per la formazione, la ricerca e l’innovazione
katrin.frei@sbfi.admin.ch, tel. +41 58 462 82 47

Tiziana Fantini, responsabile di progetto Comunicazione
Segreteria di Stato per la formazione, la ricerca e l’innovazione
tiziana.fantini@sbfi.admin.ch, tel. +41 58 463 04 59



Pubblicato da

Segreteria di Stato per la formazione, la ricerca e l'innovazione
http://www.sbfi.admin.ch

Ultima modifica 05.01.2016

Inizio pagina

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/comunicati-stampa.msg-id-62067.html