Confederazione e Cantoni discutono misure a favore delle cure di lunga durata

Saignelégier, 02.06.2016 - A seguito dell’aumento della speranza di vita, in futuro una parte sempre più grande della popolazione dovrà ricorrere alle cure di lunga durata. Pertanto il «Dialogo sulla politica nazionale della sanità» ha discusso oggi delle misure per affrontare le sfide poste da questo tipo di cure.

I rappresentanti di Confederazione e Cantoni hanno esaminato la possibilità di creare sinergie con le misure già attuate o pianificate e di adottarne altre, soprattutto a carattere preventivo per mantenere il più a lungo possibile l'autosufficienza degli anziani dal profilo sanitario. Il pacchetto previsto da Confederazione e Cantoni contiene altre misure volte, ad esempio, a sgravare le persone che prestano cure ai propri familiari, a migliorare l'assistenza sanitaria in generale, la qualità e l'efficienza delle cure, nonché a introdurre un monitoraggio. Le discussioni
prendono spunto da un rapporto («Bestandesaufnahme und Perspektiven im Bereich der Langzeitpflege», situazione e prospettive nel settore delle cure di lunga durata, non disponibile in italiano), adottato a fine maggio dal Consiglio federale.

Secondo le previsioni, nel 2045 i costi a carico dello Stato per le cure di lunga durata in Svizzera triplicheranno fino a raggiungere i 18 miliardi di franchi. Inoltre nei prossimi anni dovranno essere creati 17 000 nuovi posti di lavoro per soddisfare il bisogno di cure delle persone anziane. Al contempo sarà necessario investire anche nelle strutture per l'assistenza sanitaria. La Confederazione e i Cantoni, entrambi interessati dalla questione, dovranno affrontare congiuntamente le sfide.

La riunione del «Dialogo sulla politica nazionale della sanità» è stata presieduta per l'ultima volta dal consigliere di Stato bernese Philippe Perrenoud. Il Consigliere federale Alain Berset ha ringraziato il presidente uscente della Conferenza svizzera delle direttrici e dei direttori cantonali della sanità (CDS) per la buona collaborazione.


Indirizzo cui rivolgere domande

Ufficio federale della sanità pubblica, Comunicazione, tel. 058 462 95 05, media@bag.admin.ch
CDS, Michael Jordi, segretario centrale, tel. 031 356 20 20 michael.jordi@gdk-cds.ch


Pubblicato da

Segreteria generale DFI
http://www.edi.admin.ch

Ufficio federale della sanità pubblica
http://www.bag.admin.ch

Ultima modifica 05.01.2016

Inizio pagina

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/comunicati-stampa.msg-id-61995.html