Nuovo accordo per l'offerta SSR destinata all'estero

Berna, 03.06.2016 - Il Consiglio federale conclude con la SSR un nuovo accordo quadriennale sulle prestazioni concernenti l'offerta informativa destinata all'estero. Le parti integranti di quest'accordo sono la piattaforma Internet swissinfo.ch in dieci lingue, il sito Internet in italiano tvsvizzera.it e la collaborazione con le emittenti televisive internazionali TV5 e 3sat. Dal 2017 al 2020, la partecipazione della Confederazione raggiunge quasi 20 milioni di franchi all'anno. Il mandato legale conferito alla SSR prevede l'obbligo d'informare gli Svizzeri all'estero sull'attualità del nostro Paese nonché la promozione della presenza mediatica della Svizzera a livello internazionale.

Il nuovo accordo sulle prestazioni è valido per il periodo dal 2017 al 2020. L'elemento principale è la piattaforma Internet swissinfo.ch con i suoi contributi in formato testo, immagine, audio e video in tedesco, francese, italiano, inglese, spagnolo, portoghese, arabo, cinese, giapponese e russo. Grazie ai dossier su votazioni ed elezioni, swissinfo.ch facilita agli Svizzeri all'estero l'esercizio dei propri diritti politici in Svizzera.

Con tvsvizzera.it, la piattaforma Internet in italiano, la SSR si rivolge alla regione di confine a sud e ai frontalieri, così come a tutte le persone di lingua italiana. La SSR, inoltre, continuerà la collaborazione attuale con i programmi televisivi internazionali TV5 (francese) e 3Sat (tedesco). Grazie a questa collaborazione possono essere diffuse trasmissioni televisive con riferimenti alla Svizzera in più di 210 Paesi.

La legge sulla radiotelevisione esige dal Consiglio federale e dalla SSR che quest'offerta e il finanziamento siano disciplinati in contratti temporanei. La Confederazione copre almeno la metà dei costi. Rispetto al periodo in corso (2013-2016), i contributi federali per i prossimi quattro anni saranno inferiori di circa 1,6 milioni di franchi.

Nel nuovo accordo sulle prestazioni sono formulate anche prescrizioni qualitative e quantitative per le singole offerte. Inoltre la SSR è tenuta a presentare ogni anno un rapporto dettagliato sulla sua piattaforma Internet e sulla collaborazione con TV5 e 3sat.


Indirizzo cui rivolgere domande

Ufficio federale delle comunicazioni UFCOM,
Servizio stampa,
+41 58 460 55 50, media@bakom.admin.ch



Pubblicato da

Il Consiglio federale
https://www.admin.ch/gov/it/pagina-iniziale.html

Segreteria generale DATEC
https://www.uvek.admin.ch/uvek/it/home.html

Ufficio federale delle comunicazioni
http://www.ufcom.admin.ch

Ultima modifica 05.01.2016

Inizio pagina

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/comunicati-stampa.msg-id-61977.html