Continuare a promuovere la qualità dell’assistenza psichiatrica

Berna, 11.03.2016 - La Svizzera dispone di un’assistenza psichiatrica di elevata qualità. Lo sostiene in un rapporto sul futuro della psichiatria in Svizzera il Consiglio federale, che intende rafforzare il coordinamento delle offerte e contribuire a migliorare la qualificazione degli specialisti e la base di dati disponibile sull’assistenza.

Secondo le stime, nel corso di un anno fino a un terzo della popolazione svizzera è colpito da una malattia psichica che nella maggior parte dei casi necessita di essere curata. Quasi la metà delle persone malate si sottopone a una terapia. Le ripercussioni di queste malattie sulla vita quotidiana sono differenti e spaziano da effetti di minore entità, come nel caso dei disturbi del sonno, fino a conseguenze gravi, come nel caso di una depressione. La popolazione continua a non essere adeguatamente informata sui sintomi, sui decorsi clinici e sulle possibilità di cura delle malattie psichiche. È quanto emerge dal rapporto «Futuro della psichiatria» allestito in adempimento del postulato Philipp Stähelin (10.3255).

La maggior parte dei pazienti ricorre alle cure degli psichiatri o degli psicoterapeuti psicologi. Il trattamento consiste in consulenze ambulatoriali in strutture intermedie, come ad esempio le cliniche psichiatriche diurne, o stazionarie, quali le cliniche psichiatriche o i reparti di psichiatria degli ospedali.

Dal 2004 al 2014 il numero di consulenze in cliniche diurne e ambulatori psichiatrici è quasi raddoppiato. Attualmente in queste strutture sono curati e assistiti circa 120 000 pazienti all’anno. In questo lasso di tempo anche il numero di ricoveri nelle cliniche psichiatriche è cresciuto, mentre è diminuita la durata della degenza.

Nello stesso periodo i costi delle prestazioni di psichiatria, finanziate dall’assicurazione obbligatoria delle cure medico-sanitarie (AOMS), sono passati da 1,2 a 1,9 miliardi di franchi, con una crescita inferiore rispetto all’aumento dei costi complessivi dell’AOMS.

Il rapporto giunge alla conclusione che in Svizzera vi sono strutture di assistenza psichiatrica di elevata qualità, che offrono alle persone affette da malattie psichiche terapie e assistenza adeguate alle necessità, ma evidenzia anche l’esigenza di un ulteriore sviluppo. Per alcune persone la soglia per un accesso tempestivo alle cure rimane ancora troppo elevata.

Il Consiglio federale intende inoltre migliorare le basi per la pianificazione e l’ulteriore sviluppo delle strutture dell’offerta. Sono previste in particolare pubblicazioni regolari sullo sviluppo dell’assistenza psichiatrica. Nel contempo è necessario rafforzare il coordinamento degli attori coinvolti. A questo proposito, ad esempio, il trattamento e l’integrazione professionale delle persone affette da malattie psichiche dovrebbero essere armonizzati meglio tra loro. Un altro importante obiettivo è il finanziamento a lungo termine delle strutture intermedie.

Il Consiglio federale mira anche a sostenere con misure adeguate la qualificazione degli specialisti. Da un lato, questo permetterà di introdurre un titolo per le cure psichiatriche specializzate riconosciuto a livello federale. Dall’altro occorre valutare se approfondire maggiormente i settori della diagnostica e del trattamento di persone affette da malattie psichiche nei programmi di perfezionamento per medici di base.

L’attuazione di queste misure rientra nella sfera di competenza di diversi servizi federali, della Conferenza svizzera delle direttrici e dei direttori cantonali della sanità (CDS) nonché dei Cantoni e dei fornitori di prestazioni.

Oltre a sviluppare ulteriormente le strutture dell’offerta psichiatrica, in futuro occorrerà continuare a promuovere anche la prevenzione delle malattie psichiche. Per questi motivi, nell’autunno del 2016 il Consiglio federale adotterà ulteriori misure.


Indirizzo cui rivolgere domande

Ufficio federale della sanità pubblica UFSP, Comunicazione, 058 462 95 05 o media@bag.admin.ch



Pubblicato da

Il Consiglio federale
https://www.admin.ch/gov/it/pagina-iniziale.html

Dipartimento federale dell'interno
http://www.edi.admin.ch

Ufficio federale della sanità pubblica
http://www.bag.admin.ch

Ultima modifica 05.01.2016

Inizio pagina

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/comunicati-stampa.msg-id-60940.html