Protezione dei dati in relazione con lo «Swiss Pass»: l’IFPDT chiede la cancellazione dei dati di controllo

Berna, 17.02.2016 - L’Unione dei trasporti pubblici (UTP) e le Ferrovie federali svizzere (FFS) devono cancellare i dati di controllo sui passeggeri rilevati nell’ambito dello «Swiss Pass» e sospendere la gestione della relativa banca dati: è quanto chiede l’Incaricato federale della protezione dei dati e della trasparenza (IFPDT) in una raccomandazione rivolta ai due attori coinvolti. Le condizioni generali applicabili all’abbonamento metà prezzo e all’abbonamento generale devono inoltre contenere informazioni più trasparenti sull’utilizzazione dei dati concernenti i clienti.

Alla fine del 2015 l’IFPDT ha condotto un accertamento in relazione allo Swiss Pass e al trattamento dei dati ad esso connesso, esaminando in particolare la banca dei dati di controllo. Ad ogni controllo vengono registrati nella banca – e successivamente conservati per 90 giorni – l’ora, il numero del treno / della corsa e il numero dello Swiss Pass utilizzato. Questi dati non vengono elaborati a scopo di marketing né vengono comunicati a terzi.

Sulla base delle constatazioni e degli accertamenti effettuati, l’IFPDT è giunto alla conclusione che il trattamento dei dati condotto nell’ambito dei controlli dei titoli di trasporto non è proporzionale né poggia su una base legale sufficiente. Ha quindi emanato una raccomandazione all’indirizzo dell’UTP e delle FFS, con la quale chiede di cancellare immediatamente i dati di controllo e di sospendere la gestione della banca dati. Ha inoltre proposto una nuova formulazione delle condizioni generali relative all’abbonamento generale e all’abbonamento metà prezzo, affinché i clienti siano informati in modo chiaro e pertinente sull’utilizzazione dei loro dati a scopo di marketing e sul loro diritto di opposizione (opt-out).

L’IFPDT ha consegnato il suo rapporto finale all’UTP e alle FFS il 4 gennaio 2016. Queste devono comunicargli entro fine febbraio se accettano la raccomandazione e le proposte di miglioramento.


Indirizzo cui rivolgere domande

Ufficio stampa dell’Incaricato federale della protezione dei dati e della trasparenza, tel. 058 464 94 10, info@edoeb.admin.ch



Pubblicato da

Incaricato federale della protezione dei dati e per la trasparenza
http://www.edoeb.admin.ch/index.html?lang=it

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/comunicati-stampa.msg-id-60675.html