Istanza elettronica per il rimborso dell’imposta preventiva

Berna, 22.01.2016 - Da subito le persone giuridiche domiciliate in Svizzera possono chiedere elettronicamente il rimborso dell’imposta preventiva con il modulo 25. Ciò permette di ridurre le spese ed è un ulteriore passo verso il governo elettronico.

Per chiedere il rimborso dell’imposta preventiva le imprese compilano l’apposito modulo e lo inviano all’Amministrazione federale delle contribuzioni (AFC). Ora l’istanza e i documenti necessari possono essere trasmessi anche elettronicamente. Per motivi di certezza del diritto, in seguito deve essere inviato un foglio di firma in forma cartacea.

I partner fiscali possono inoltre consultare e modificare i loro dati online. In questo modo le imprese hanno la possibilità di conferire procure ai loro collaboratori o fiduciari.  

Ogni anno l’AFC riceve circa 150 000 istanze di rimborso da persone giuridiche svizzere. I moduli online costituiscono un ulteriore passo verso un contatto elettronico semplificato con i partner fiscali. Già dallo scorso anno le imprese hanno la possibilità di conteggiare e dichiarare autonomamente l’imposta sul valore aggiunto per via elettronica.

Un’ulteriore tappa di «FISCAL-IT»

Entrambe le applicazioni sono parte integrante della piattaforma «AFC SuisseTax», che viene sviluppata progressivamente. L’applicazione per il rimborso online dell’imposta preventiva fa parte del programma FISCAL-IT per il rinnovo dei sistemi IT dell’AFC.

Attualmente FISCAL-IT comprende 27 progetti; di questi, nove sono stati attuati come previsto entro il 2015 e tre sono prossimi alla conclusione. I partner fiscali beneficiano direttamente di alcune novità online come l’istanza di rimborso dell’imposta preventiva e il conteggio dell’imposta sul valore aggiunto.


Indirizzo cui rivolgere domande

Patrick Teuscher, capo della Comunicazione AFC,
tel. 058 464 90 00, kommunikation@estv.admin.ch


Pubblicato da

Amministrazione federale delle contribuzioni
http://www.estv.admin.ch

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/comunicati-stampa.msg-id-60402.html