Settimo turno delle gare pubbliche per il risparmio di energia elettrica

Berna, 23.11.2015 - In data odierna l'Ufficio federale dell'energia (UFE) ha lanciato il settimo turno di gare pubbliche finalizzate al risparmio di energia elettrica. Attraverso lo strumento delle gare pubbliche, la Confederazione sostiene progetti e programmi volti a promuovere l'efficienza nel settore elettrico e che, a costi per quanto possibile moderati, contribuiscono a un consumo più parsimonioso di elettricità nel settore industriale, dei servizi e nelle economie domestiche. In questa settima tornata sono previste alcune semplificazioni per i richiedenti. La procedura di selezione delle proposte inoltrate per la settima gara si svolgerà nel secondo trimestre del 2016; complessivamente sarà a disposizione un budget pari a 45 milioni di franchi.

La selezione delle proposte inoltrate si svolge nel quadro di una procedura d'asta: i fondi vengono aggiudicati ai progetti o ai programmi che presentano il miglior rapporto costi-benefici, vale a dire a quelli caratterizzati dal minor costo per chilowattora risparmiato. I fondi sono aggiudicati ai progetti o ai programmi che presentano il miglior rapporto costi-benefici (ct./kWh). Chi inoltra un progetto deve fornire la prova che senza contributi esso non potrebbe essere realizzato (addizionalità) o essere redditizio. Di regola i programmi di efficienza raggruppano numerose singole misure dello stesso tipo e sono attuati da enti responsabili per il loro svolgimento.

Sulla base delle esperienze maturate nel quadro dei primi sei turni, sono stati decisi i seguenti cambiamenti:

  • Semplificazione del calcolo dei risparmi e della promozione: i calcoli si basano solo sugli impianti esistenti e su quelli futuri più efficienti. Il calcolo sulla base di un impianto di riferimento non è più valido.
  • Aumento dei contributi massimi di promozione: il tetto massimo dei contributi di promozione è di 3 milioni di franchi per i programmi e di 2 milioni di franchi per i progetti.
  • Le condizioni di gara sono state aggiornate e figurano d'ora in poi su documenti separati.

Le gare pubbliche sono finanziate con il supplemento sui costi di trasporto delle reti ad alta tensione. Nel quadro della Strategia energetica 2050 il Consiglio federale ha deciso di rafforzare lo strumento delle gare pubbliche. Entro il 2020 i fondi preventivati saranno aumentati a un massimo di 50 milioni di franchi l'anno.

L'UFE ha affidato lo svolgimento delle gare pubbliche alla società CimArk SA di Sion.

Risultati del sesto turno delle gare pubbliche
Nell'ambito del sesto turno delle gare pubbliche avviato il 9 dicembre 2014 sono state fissate per la prima volta due scadenze per la presentazione di progetti. Alla prima scadenza, nel giugno 2015, sono stati aggiudicati 50 progetti con un contributo di promozione totale pari a 5,3 milioni di franchi. Alla seconda scadenza, nell'autunno 2015, sono stati presentati 39 progetti, dei quali 25 sono stati aggiudicati per un importo complessivo di 2,76 milioni di franchi. I progetti vincitori riguardano l'efficienza dell'illuminazione interna e dell'illuminazione stradale e l'aumento dell'efficienza degli impianti di aerazione, refrigerazione e produzione. Questi progetti risparmiano complessivamente circa 68 gigawattora di energia elettrica nel corso della durata di utilizzazione computabile. Elenco dei progetti beneficiari di contributi di promozione: vedi allegato


Indirizzo cui rivolgere domande

ProKilowatt, organo indipendente per le gare pubbliche nel settore dell'efficienza energetica, c/o CimArk SA, 1950 Sion, tel. 027 322 17 79
Ivan König, capoprogetto Gare pubbliche UFE, tel. 058 462 69 21
Marianne Zünd, responsabile Comunicazione UFE, tel. 058 462 56 75



Pubblicato da

Ufficio federale dell'energia
http://www.bfe.admin.ch

Ultima modifica 05.01.2016

Inizio pagina

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/comunicati-stampa.msg-id-59600.html