Il Consiglio federale nomina il nuovo Incaricato federale della protezione dei dati e della trasparenza

Berna, 18.11.2015 - Il Consiglio federale ha nominato Adrian Lobsiger nuovo Incaricato federale della protezione dei dati e della trasparenza. Adrian Lobsiger, giurista di 55 anni e attuale direttore supplente dell’Ufficio federale di polizia, succederà a Hanspeter Thür. Con riserva della conferma da parte dell’Assemblea federale, assumerà la nuova carica nel corso del prossimo anno.

Nella sua seduta dell'18 novembre 2015 il Consiglio federale ha nominato Adrian Lobsiger nuovo Incaricato federale della protezione dei dati (IFPDT). Adrian Lobsiger succederà a Hanspeter Thür che lascerà la funzione a fine novembre, dopo 14 anni di attività. La nomina deve ancora essere approvata dall'Assemblea federale. Nel caso di una conferma Adrian Lobsiger assumerà la carica per il primo termine utile dopo la decisione dell'Assemblea federale. Nella fase di transizione Jean-Philippe Walter supplente di Hanspeter Thür tratterà gli affari dell'IFPDT.

Lunga esperienza nella protezione dei dati
Adrian Lobsiger è l'attuale direttore supplente dell'Ufficio federale di polizia (fedpol). In qualità di capo dello Stato maggiore e del subordinato Servizio giuridico e protezione dei dati contribuisce a far sì che i dati personali contenuti nei sistemi di informazione dell'Ufficio federale siano trattati in modo conforme alla legge, in particolare anche nei rapporti con le autorità nazionali ed estere. In questo compito fondamentale per la protezione dei dati rientrano anche l'elaborazione di condizioni quadro legali per i progetti informatici, l'impiego di nuove tecnologie dell'informazione e la trasmissione di informazioni secondo la legge federale sulla protezione dei dati e la legge sulla trasparenza.

Dopo i primi anni di attività come avvocato, Adrian Lobsiger ha conseguito un Master in diritto europeo a Exeter (GB). Nell'ambito dei suoi studi a Berna e Basilea e delle sue pubblicazioni, Lobsiger, dottore in legge, si è confrontato con le tematiche specialistiche di diritto pubblico e privato legate al trattamento dei dati personali e alla protezione dei dati.

Adrian Lobsiger è entrato nell'Amministrazione federale nel 1992. Dapprima ha lavorato per l'Ufficio federale di giustizia (OFG) nell'ambito del diritto internazionale privato. Nel 1995 è passato a fedpol. Oltre alle funzioni svolte per questo Ufficio, tra il 2001 e il 2005, è stato attivo a tempo parziale presso la Scuola universitaria di Lucerna dove ha creato e diretto il corso post diploma di lotta alla criminalità economica e il Centro di competenza per scienze forensi e criminologia economica (CCFW). Queste formazioni, riprese e ulteriormente sviluppate dall'Università di Lucerna, sono state in seguito proposte ai ministeri pubblici. Adrian Lobsiger è sposato e padre di due figlie adulte.

Una funzione indipendente
L'Incaricato federale della protezione dei dati è nominato per un mandato di quattro anni; svolge le sue funzioni in modo indipendente e senza seguire direttive di autorità federali. L'Incaricato fa rapporto all'Assemblea federale periodicamente e secondo i bisogni. Trasmette contemporaneamente il rapporto al Consiglio federale. L'IFPDT è aggregato amministrativamente alla Cancelleria federale (CaF). La procedura di nomina è definita nelle «Istruzioni del Consiglio federale del 28 novembre 2014 sulla nomina dei quadri di grado più elevato da parte del Consiglio federale».


Indirizzo cui rivolgere domande

René Lenzin, tel. 058 462 54 93, rene.lenzin@bk.admin.ch


Pubblicato da

Il Consiglio federale
https://www.admin.ch/gov/it/pagina-iniziale.html

Cancelleria federale
http://www.bk.admin.ch/index.html?lang=it

Incaricato federale della protezione dei dati e per la trasparenza
http://www.edoeb.admin.ch/index.html?lang=it

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/comunicati-stampa.msg-id-59537.html