Il Consiglio federale ha adottato il messaggio sul credito d’impegno per GEVER Confederazione

Berna, 11.09.2015 - Il Consiglio federale ha adottato all’attenzione del Parlamento il messaggio concernente il credito d’impegno di 67 milioni di franchi per la realizzazione e l’introduzione di un prodotto per la gestione elettronica degli affari (GEVER). La Cancelleria federale e tutti i dipartimenti hanno scelto lo stesso prodotto GEVER.

Nel settembre 2014, incaricata dal Consiglio federale dell'acquisto di GEVER, la Cancelleria federale ha lanciato una gara d'appalto OMC che è sfociata il 27 maggio 2015 nell'aggiudi­cazione agli offerenti Atos AG (con il prodotto ActaNova) e ELCA Informatique SA (con il prodotto iGEKO). Durante i mesi estivi la Cancelleria federale ha chiesto ai dipartimenti di indicare quale prodotto intendevano utilizzare. Tutti i dipartimenti e la Cancelleria federale hanno scelto lo stesso prodotto, ossia Acta Nova dell'impresa Atos AG. Fondandosi su questa scelta, il Consiglio federale ha licenziato all'attenzione del Parlamento il messaggio concernente il credito d'impegno di 67 milioni di franchi per la fase di «Realizzazione e d'introduzione di GEVER Confederazione».

Realizzazione e introduzione di GEVER Confederazione
Il Consiglio federale ha incaricato la Cancelleria federale della direzione e della gestione del progetto «Realizzazione e introduzione di GEVER Confederazione». Esso comprende la realizzazione della piattaforma IT presso il fornitore di prestazioni, lo svolgimento dei lavori preparatori per i progetti di introduzione nei dipartimenti nonché l'introduzione e la migrazione del prodotto GEVER. Quest'ultima fase dovrà essere conclusa entro il 2018 come previsto dalla pianificazione del progetto.


Indirizzo cui rivolgere domande

Ursula Eggenberger
Tel. 058 462 37 63, ursula.eggenberger@bk.admin.ch



Pubblicato da

Il Consiglio federale
https://www.admin.ch/gov/it/pagina-iniziale.html

Cancelleria federale
http://www.bk.admin.ch/index.html?lang=it

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/comunicati-stampa.msg-id-58707.html