La Svizzera accoglie con favore la conclusione di un accordo sul nucleare tra l’Iran e i Paesi dell’E3/UE+3

Berna, 14.07.2015 - La Svizzera accoglie con favore la conclusione di un accordo completo tra i Paesi dell’E3/UE+3 e l’Iran sul programma nucleare iraniano e l’eliminazione graduale delle sanzioni. Si tratta di un segnale importante che mostra come le sfide cruciali della politica internazionale possano essere risolte in modo pacifico e con i mezzi della diplomazia.

La Svizzera esprime la propria soddisfazione per la conclusione di un accordo definitivo e completo tra l’Iran e i Paesi dell’E3/UE+3 dopo una lunga serie di negoziati. La risoluzione del conflitto sul nucleare iraniano è un evento di portata storica che rappresenta una pietra miliare per la regione del Medio Oriente e non solo.

La Svizzera accoglie favorevolmente il raggiungimento di questo risultato per via diplomatica e vede così confermato il principio della risoluzione pacifica dei conflitti da essa sostenuto. Le parti coinvolte nei negoziati sono ora esortate ad attuare l’accordo immediatamente e in maniera costruttiva.

L’intesa è stata adottata il 14 luglio 2015 a Vienna dal ministro degli esteri iraniano Mohammad Javad Zarif e dall’Alto rappresentante dell’Unione per gli affari esteri e la politica di sicurezza Federica Mogherini alla presenza dei ministri degli esteri di Germania, Francia, Regno Unito, Cina, Russia e Stati Uniti.

L’accordo fa seguito alle due tappe preliminari già negoziate in Svizzera. Il 24 novembre 2013 le parti si erano infatti accordate a Ginevra su un piano d’azione comune che avrebbe poi costituito la base per le trattative e il 2 aprile 2015, a Losanna, era stato definito il quadro generale dell’attuale accordo in una dichiarazione congiunta dell’Iran e dell’Unione europea.


Indirizzo cui rivolgere domande

Comunicazione DFAE
Palazzo federale ovest
CH-3003 Berna
Tel. Servizio di comunicazione: +41 58 462 31 53
Tel. Servizio stampa: +41 58 460 55 55
E-Mail: kommunikation@eda.admin.ch
Twitter: @EDA_DFAE


Pubblicato da

Dipartimento federale degli affari esteri
https://www.eda.admin.ch/eda/it/dfae.html

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/comunicati-stampa.msg-id-58113.html