Alcol e sicurezza stradale: dal 1° ottobre 2016 l’etilometro sostituisce l’esame del sangue (Ultima modifica 08.02.2017)

Berna, 01.07.2015 - Dal 1° ottobre 2016 sulle strade svizzere sarà operativo l’accertamento etilometrico probatorio decretato dal Parlamento nel quadro di «Via Sicura». L’esame del sangue sarà eseguito solo in caso di sospetto consumo di stupefacenti, su richiesta dell’interessato o in casi eccezionali.

L'accertamento etilometrico è già adottato per constatare l'inabilità alla guida, ma il risultato ha valore probatorio soltanto se inferiore allo 0,80 per mille e se confermato dal soggetto interessato mediante apposizione della propria firma. In tutti gli altri casi lo stato di ebbrezza deve essere comprovato da un esame del sangue.

Oggi sul mercato esistono strumenti di misurazione altamente sofisticati, impiegati da diverso tempo in numerosi stati dell'UE e al di fuori di essa, che sono in grado di determinare con valore probatorio anche concentrazioni di alcool nell'aria espirata pari o superiori allo 0,80 per mille. A giugno 2012 il Parlamento ha pertanto deciso, nell'ambito del programma «Via sicura», che in futuro anche in Svizzera lo stato di ebbrezza potrà di norma essere dimostrato con un test etilometrico, mentre l'esame del sangue sarà necessario solo in caso di sospetto consumo di sostanze stupefacenti, su richiesta dell'interessato o in circostanze eccezionali (es. malattie delle vie respiratorie). In data odierna il Consiglio federale ha fissato al 1° ottobre 2016 l'introduzione dell'accertamento etilometrico probatorio.

Nuova unità di misura

L'accertamento etilometrico misura la quantità di alcol (espressa in milligrammi) per litro di aria espirata (mg/l). L'esame del sangue, invece, rileva la quantità di alcol (espressa in grammi) per chilo di sangue (g/kg = per mille). Poiché i due tipi di rilevazione utilizzano unità di misura diverse, a giugno 2012 il Parlamento aveva fissato, oltre ai limiti alcolemici vigenti, soglie specifiche per la concentrazione di alcol nell'aria espirata, senza tuttavia apportare alcuna modifica ai valori limite, ma limitandosi semplicemente a convertirli in una diversa unità di misura.

Per convertire il valore etilometrico in tasso alcolemico è sufficiente raddoppiare il risultato dell'accertamento:

Inosservanza del divieto di assunzione di alcol (es. neopatentati, conducenti professionali)

Concentrazione di alcol nell'aria espirata ≥ 0,05 mg/l

Concentrazione di alcol nel sangue ≥ 0,10 per mille

Guida in stato di ebbrezza

Concentrazione di alcol nell'aria espirata ≥ 0,25 mg/l

Concentrazione di alcol nel sangue ≥ 0,50 per mille

Guida con concentrazione di alcol qualificata

Concentrazione di alcol nell'aria espirata ≥ 0,40 mg/l

Concentrazione di alcol nel sangue ≥ 0,80 per mille

Poiché finora non esistevano limiti specifici per la concentrazione di alcol nell'aria espirata, gli odierni etilometri, cosiddetti precursori, devono convertire il risultato in tasso alcolemico. Tale pratica verrà a decadere in futuro: a partire dal 1° ottobre 2016 gli etilometri, tanto gli attuali precursori quanto i nuovi probatori, forniranno direttamente il valore della concentrazione di alcol effettivamente rilevato nell'aria espirata.


Indirizzo cui rivolgere domande

Servizio stampa dell’Ufficio federale delle strade
+41 58 464 14 91



Pubblicato da

Il Consiglio federale
https://www.admin.ch/gov/it/pagina-iniziale.html

Segreteria generale DATEC
https://www.uvek.admin.ch/uvek/it/home.html

Ufficio federale delle strade USTRA
http://www.astra.admin.ch

Ultima modifica 05.01.2016

Inizio pagina

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/comunicati-stampa.msg-id-57934.html