Roadmap svizzera per le infrastrutture di ricerca 2015

Berna, 24.06.2015 - Nella corso della seduta odierna, il Consiglio federale ha preso conoscenza della «Roadmap svizzera per le infrastrutture di ricerca 2015» della Segreteria di Stato per la formazione, la ricerca e l’innovazione (SEFRI). La Roadmap è uno strumento strategico di pianificazione del finanziamento delle infrastrutture di ricerca in Svizzera. È un elemento su cui si basa l’elaborazione del messaggio concernente il promovimento dell’educazione, della ricerca e dell’innovazione negli anni 2017–2020, e dei relativi decreti di finanziamento.

Nel settore della ricerca e dell’innovazione, la disponibilità di ottime infrastrutture di ricerca di è di primaria importanza, sia per gli operatori pubblici sia per quelli privati. In molti rami esse sono un presupposto essenziale per il progresso conoscitivo e lo sviluppo dell’ambito di attività interessato. Può trattarsi, ad esempio, di grandi infrastrutture o impianti (per es. acceleratori di particelle, telescopi o stazioni di misurazione), attrezzature elettroniche (per es. supercalcolatori, software o reti di informazione scientifica digitale) o strumenti da utilizzare a scopo informativo o per la fornitura di servizi (per es. banche dati). La domanda di infrastrutture di ricerca è in crescita, così come il bisogno di fondi. Soprattutto nel caso delle infrastrutture più importanti, di rilevanza nazionale o internazionale, che richiedono un coordinamento a medio o lungo termine, è necessaria una pianificazione accurata affinché i finanziamenti possano essere impiegati secondo criteri di efficienza, efficacia e sostenibilità.

La «Roadmap per le infrastrutture di ricerca» è conforme al mandato legale della SEFRI, secondo cui quest’ultima elabora periodicamente un rapporto per il Consiglio federale sullo stato e lo sviluppo delle infrastrutture di ricerca. Un primo rapporto era stato redatto nel 2011: ora viene aggiornato in vista del messaggio ERI 2017‒2020; il rapporto traccia un quadro della situazione relativa alle nuove infrastrutture di ricerca previste e a quelle esistenti, a livello nazionale e internazionale.

La Roadmap non contiene decisioni in materia di finanziamento o proposte relative all’assegnazione di eventuali fondi federali per crediti di promozione nell’ambito del messaggio concernente il promovimento dell’educazione, della ricerca e dell’innovazione. La decisione riguardo all’eventuale creazione di nove infrastrutture di ricerca spetta alle istituzioni interessate (generalmente si tratta di una scuola universitaria).


Indirizzo cui rivolgere domande

Dr. Nicole Schaad, SEFRI
caposettore Ricerca, sezione Ricerca e innovazione nazionale
nicole.schaad@sbfi.admin.ch
Tél. +41 58 463 59 85



Pubblicato da

Segreteria di Stato per la formazione, la ricerca e l'innovazione
http://www.sbfi.admin.ch

Ultima modifica 05.01.2016

Inizio pagina

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/comunicati-stampa.msg-id-57808.html