La ElCom pubblica il rapporto d'attività 2014 e le cifre relative alla disponibilità della rete

Berna, 11.06.2015 - In occasione della sua conferenza stampa annuale, la ElCom ha presentato il proprio rapporto d'attività 2014. Nell'anno in rassegna, la Commissione si è concentrata in particolare sui lavori preliminari in vista della regolazione Sunshine e sulla sorveglianza del mercato. La Commissione ha inoltre pubblicato le cifre relative alla disponibilità della rete nel 2014. La durata media delle interruzioni per consumatore finale è stata di 22 minuti ed è da ritenersi molto buona nel confronto internazionale. Nell'ottica della sicurezza dell'approvvigionamento, la ElCom sottolinea in particolare l'importanza del commercio all'ingrosso transfrontaliero.

Il Consiglio federale ha preso atto del rapporto d'attività della ElCom relativo al 2014. In occasione della conferenza stampa annuale, la Commissione ha presentato gli aspetti principali delle attività relative all'anno in rassegna.

Regolazione Sunshine

Nel 2014 la Commissione si è concentrata in modo particolare sullo sviluppo della regolazione basata sui costi. Nell'ambito della cosiddetta regolazione Sunshine si intende rendere più visibile la qualità e l'efficienza dei gestori di rete attraverso un processo di confronto trasparente e standardizzato. Nel 2014 sono state elaborate le relative basi di attuazione, con particolare attenzione alla scelta dei criteri di confronto e alla loro applicazione ed interpretazione. Il confronto riguarda i costi e le tariffe dei gestori di rete, la qualità dell'approvvigionamento sulla base delle interruzioni di erogazione di energia elettrica e il rispetto delle direttive di compliance. La regolazione Sunshine consente a ciascun gestore di rete di confrontare i propri processi, strutture e costi con quelli di gestori comparabili. Nel 2015 è prevista una fase sperimentale a riguardo.

Sorveglianza del mercato

I requisiti di trasparenza e integrità relativi al mercato all'ingrosso dell'energia sono stati ulteriormente concretizzati a livello internazionale e di conseguenza acquisteranno maggiore importanza nell'immediato futuro. Anche gli operatori di mercato svizzeri che effettuano transazioni sulla piazza europea sono soggetti agli obblighi di pubblicazione e registrazione validi nell'UE (vedi il regolamento UE n. 1227/2011 relativo all'integrità e alla trasparenza del mercato dell'energia all'ingrosso REMIT). Un altro aspetto importante delle attività della ElCom nell'anno in esame è stato quindi creare l'infrastruttura informatica e i relativi processi ai fini dell'attuazione dell'articolo 26a e segg. OAEI nonché le basi di un sistema di monitoraggio del mercato dell'energia all'ingrosso. Questi lavori sono stati svolti in stretta collaborazione con gli operatori di mercato svizzeri che soggiacciono a REMIT, con la borsa dell'energia elettrica EPEX Spot e con le vicine autorità di regolazione nazionali.

Sicurezza dell'approvvigionamento

Un altro tema di rilievo durante l'anno in esame ha riguardato i mercati delle capacità. Anche il mondo politico e quello economico condividono la valutazione della ElCom, secondo cui questo tipo di mercato in Svizzera attualmente non sia necessario, considerate le capacità di produzione esistenti nel Paese. Tuttavia, viste le possibili distorsioni di mercato, occorre continuare a tenere sotto osservazione l'andamento di tale mercato a livello internazionale.

In vista della disattivazione delle centrali nucleari in Svizzera, la ElCom ha sottolineato la necessità di attribuire un ruolo importante al commercio transfrontaliero di energia elettrica. Nel semestre invernale, la Svizzera importa tra i 2 e 7 terawattora: la compravendita di energia avviene il giorno precedente e il giorno stesso, pertanto la disponibilità dell'infrastruttura di trasporto diventa sempre più importante. Ai fini della sicurezza dell'approvvigionamento, occorre creare un quadro giuridico stabile che disciplini in maniera vincolante gli aspetti riguardanti lo scambio transfrontaliero di energia elettrica.

Infine il 2014 ha consentito di stabilire il grado di preparazione tecnica della Svizzera al cosiddetto market coupling (commercio contemporaneo di capacità di trasporto e di energia). L'accoppiamento effettivo della Svizzera dipende tuttavia dalla stipula di un accordo sull'energia elettrica con l'UE.

Qualità dell'approvvigionamento

Il rapporto d'attività 2014 contiene anche le cifre aggiornate relative alla disponibilità della rete nel 2014. Rispetto all'anno precedente, la durata media delle interruzioni per consumatore finale ha continuato a diminuire ed è pari a 22 minuti. Pertanto, anche nel confronto internazionale, la qualità dell'approvvigionamento in Svizzera è buona. Il dato nuovamente positivo è da ricondurre soprattutto a fattori meteorologici. Dato che gli investimenti dei gestori delle reti di distribuzione sono relativamente elevati e superiori al fabbisogno di ammortamenti, si può presumere che la disponibilità della rete potrà continuare a essere molto alta anche in futuro.

Il rapporto d'attività della ElCom è pubblicato sul suo sito.

La ElCom

La Commissione federale dell'energia elettrica (ElCom) è l'autorità di regolazione statale e indipendente del settore elettrico. Essa vigila sul rispetto della legge sull'approvvigionamento elettrico e della legge sull'energia ed emana le decisioni necessarie.

Essa veglia sui prezzi dell'elettricità e può ordinare riduzioni o vietare aumenti. Inoltre decide in qualità di autorità giudiziaria in caso di divergenze relative all'accesso alla rete o al pagamento della rimunerazione a copertura dei costi per l'immissione in rete di energia elettrica prodotta da fonti rinnovabili. Oltre a ciò, sorveglia la situazione sotto il profilo della sicurezza dell'approvvigionamento e disciplina le questioni concernenti il trasporto e il commercio internazionale di energia elettrica.

I membri della ElCom sono nominati dal Consiglio federale. Si tratta di persone indipendenti dal settore elettrico. La ElCom è presieduta dall'ex Consigliere agli Stati Carlo Schmid-Sutter ed è sostenuta da una segreteria tecnica con sede a Berna e diretta dall'avvocato Renato Tami.

 


Indirizzo cui rivolgere domande

Carlo Schmid-Sutter, Presidente, tel. 079 568 15 85
Renato Tami, Direttore, tel. 079 763 87 28

Commissione federale dell'energia elettrica ElCom
3003 Berna
Tel. +41 58 462 58 33
Fax +41 58 462 02 22
E-Mail: info@elcom.admin.ch
www.elcom.admin.ch



Pubblicato da

Commissione federale dell’energia elettrica


Ultima modifica 05.01.2016

Inizio pagina

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/comunicati-stampa.msg-id-57620.html