Alzarsi regolarmente fa bene alla salute

Berna, 04.06.2015 - Le persone d'età compresa tra i 15 e i 74 anni restano sedute in media 4-5 ore al giorno. Secondo uno studio pubblicato dall'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP), un sesto raggiunge addirittura una media di oltre 8,5 ore al giorno. Restare seduti a lungo ha ripercussioni negative su tutto il corpo. Tuttavia, semplici misure da adottare nel quotidiano, come alzarsi regolarmente e lavorare alla scrivania in parte in piedi, permettono di ridurre sensibilmente i rischi.

Il nostro stile di vita è in ampia misura sedentario. Durante i pasti, sui mezzi pubblici o in auto, al lavoro, davanti alla televisione o con gli amici, passiamo molto tempo seduti. Il numero d'ore trascorse in posizione seduta dipende dall'attività professionale. Non sorprende, quindi, che i quadri e gli impiegati che lavorano in un ufficio passino più tempo seduti rispetto alle persone che svolgono un'attività manuale o alle casalinghe. Anche l'età riveste un ruolo importante: più si avanza con gli anni, meno si resta seduti.

Lo studio, che si basa sui dati del 2011 e sull'Indagine sulla salute in Svizzera 2012 dell'Ufficio federale di statistica (UST), sottolinea un fattore importante: le persone che restano sedute per più di 8,5 ore al giorno seguono comunque, nella maggior parte dei casi, le attuali raccomandazioni di 2,5 ore di attività fisica moderata alla settimana. Questa attività non è tuttavia sufficiente a compensare da sola gli effetti negativi di uno stile di vita sedentario.

Le indagini più recenti mostrano che l'interruzione regolare di un'attività prolungata in posizione seduta è importante per la salute e completa idealmente l'attività fisica nel tempo libero. Alzarsi regolarmente e alternare il lavoro da seduti e in piedi, grazie per esempio a un tavolino rialzabile, ha effetti benefici immediati. Muoversi permette non soltanto di potenziare la muscolatura, ma anche di rafforzare le ossa, le articolazioni, gli organi e il sistema immunitario. Inoltre la memoria e la capacità di apprendimento aumentano.

Nel quadro del Programma nazionale alimentazione e attività fisica (PNAAF), l'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) e i suoi partner si impegnano a promuovere l'attività fisica nel quotidiano e a ridurre il tempo trascorso in posizione seduta, adottando diverse misure. Nell'ambito della promozione della salute in azienda, i datori di lavoro possono per esempio contribuire affinché il personale pratichi regolarmente attività fisica.

Con il sostegno dei tre Uffici federali della sanità pubblica, dello sport e dell'energia, la radiotelevisione svizzera tedesca SRF organizza dall'8 al 12 giugno una settimana d'azione che intende incoraggiare la popolazione a muoversi di più nel quotidiano e mostrare il piacere e il benessere che possono derivare dall'attività fisica. Intitolata «SRF bewegt», la settimana affronterà il tema dell'attività fisica sotto diversi aspetti. L'applicazione «SRF bewegt», sviluppata dal Politecnico federale di Zurigo, registra e converte in metri i movimenti effettuati da ogni partecipante andando a piedi, in bicicletta o facendo i lavori domestici.


Indirizzo cui rivolgere domande

Ufficio federale della sanità pubblica UFSP, Comunicazione, tel. 058 462 95 05, media@bag.admin.ch



Pubblicato da

Ufficio federale della sanità pubblica
http://www.bag.admin.ch

Ultima modifica 05.01.2016

Inizio pagina

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/comunicati-stampa.msg-id-57519.html