Statistica degli stranieri 2014

Berna-Wabern, 23.04.2015 - Nel 2014 l’immigrazione in Svizzera ha segnato un calo del 2,7 per cento rispetto al 2013. A fine dicembre 2014 l’effettivo della popolazione residente permanente straniera era di 1 947 023 persone, il 3,2 per cento in più rispetto all’anno precedente. La maggioranza di queste persone (ca. il 68 %) proveniva da Stati dell’UE-28/AELS.

Nel 2014 sono immigrate in Svizzera 152 106 persone, ossia circa il 2 per cento in meno rispetto all’anno precedente. Al tempo stesso sono diminuite anche le cifre riguardanti l’emigrazione dalla Svizzera (69 227 persone, ossia l’1,5 % in meno rispetto all’anno precedente). Il bilancio migratorio per il 2014 è pertanto pari a +78 902 persone (–2,7 % rispetto all’anno precedente).

Come nell’anno precedente, anche nel 2014 il principale motivo d’immigrazione è stata l’assunzione di un impiego (49 % dei casi), seguita dal ricongiungimento familiare (30 %) e da motivi di formazione e perfezionamento (poco meno del 10 %).

A fine dicembre 2014, l’effettivo dei cittadini di Stati terzi (Stati non membri dell’UE/AELS) stabiliti in Svizzera si è attestato a 618 705 persone, l’1,9 per cento in più rispetto all’anno precedente (607 175). L’effettivo di cittadini di Stati UE-28/AELS, dal canto suo, si è attestato a 1 328 318 persone e corrisponde a un aumento del 3,8 per cento rispetto al 2013. La maggior parte di queste persone provenivano dall’UE-17/AELS, ossia dai cosiddetti "vecchi Stati UE", come anche dagli Stati AELS e da Cipro e Malta.

Italiani e Tedeschi al primo posto
Nel 2014, il gruppo di immigrati più cospicuo in Svizzera era costituito dagli Italiani (308 602), seguiti dai Tedeschi (298 614) e dai Portoghesi (263 010). Il Cantone Zurigo ospita il numero più elevato di stranieri, seguito da Vaud, Ginevra e Argovia.

Come nel 2013, anche lo scorso anno il Paese che ha registrato l’aumento più consistente dei propri cittadini in Svizzera è stato il Kosovo (+10 208 rispetto all’anno precedente). Tuttavia, non si tratta di un aumento dovuto a un incremento dell’immigrazione, ma riconducibile anzitutto al fatto che dall’indipendenza del loro Paese, nel 2008, numerosi cittadini del Kosovo residenti in Svizzera si fanno registrare come tali e non più come cittadini serbi. Conseguenza logica di questo forte aumento è stato il netto calo osservato tra i cittadini serbi stabiliti in Svizzera (–9597).

Nuova struttura della statistica degli stranieri
La statistica degli stranieri della Segreteria di Stato della migrazione è stata interamente riveduta sotto il profilo tecnico, contenutistico e visuale. Inoltre, la statistica degli stranieri e il Bollettino immigrazione sono stati riuniti in una nuova pubblicazione, la statistica dell’immigrazione, che uscirà mensilmente in versione condensata e trimestralmente in versione più dettagliata. Quale altra novità, il sito internet della SEM propone inoltre diverse statistiche in formato excel destinate al pubblico.


Indirizzo cui rivolgere domande

Martin Reichlin, Segreteria di Stato della migrazione, T +41 58 465 93 50



Pubblicato da

Segreteria di Stato della migrazione
https://www.sem.admin.ch/sem/it/home.html

Ultima modifica 05.01.2016

Inizio pagina

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/comunicati-stampa.msg-id-56988.html