Trasporti di merci pericolose su ferrovia: esposti per la prima volta in un rapporto i rischi per l’ambiente

Berna, 23.04.2015 - In stretta collaborazione con le imprese ferroviarie, l’Ufficio federale dei trasporti (UFT) ha analizzato i rischi per l’ambiente derivanti dai trasporti di merci pericolose sulla rete ferroviaria svizzera. Oggi l’UFT ha pubblicato un’analisi sommaria con i risultati. Nei tronchi che presentano rischi elevati le imprese ferroviarie devono compiere ulteriori accertamenti in stretta collaborazione con le autorità. Laddove necessario, si dovranno studiare e realizzare interventi per ridurre i rischi. La Svizzera assume in questo contesto un ruolo di pioniere in Europa.

Le vie di comunicazione sulle quali vengono trasportate merci pericolose sono sottoposte all’ordinanza sulla protezione contro gli incidenti rilevanti, che prescrive misure di sicurezza per proteggere la popolazione e l’ambiente. Mentre i rischi per la popolazione vengono già rilevati da lungo tempo, ora, in stretta collaborazione con le imprese ferroviarie, l’UFT ha analizzato per la prima volta sistematicamente anche i rischi per l’ambiente, documentandoli in un rapporto. La Svizzera assume in questo contesto un ruolo di pioniere in Europa.

Il rapporto illustra su quali tronchi sussistono rischi elevati d’inquinamento delle acque superficiali e delle acque di falda. I rischi per l’ambiente sono stati analizzati in base a varie sostanze caratteristiche che sono dannose per le acque e che presentano un comportamento differenziato in caso di sversamento nelle acque. Sulla rete a scartamento normale, lunga 3652 chilometri, sono stati rilevati tronchi per un totale di 42 chilometri che devono essere esaminati in modo approfondito per quanto concerne le acque superficiali e tronchi per un totale di 10 chilometri riguardo alle acque di falda. Ora le imprese ferroviarie analizzeranno i tronchi interessati assieme all’UFT, all’Ufficio federale dell’ambiente (UFAM) e agli uffici cantonali competenti per la prevenzione degli incidenti rilevanti. Laddove necessario, sarà vagliata la possibilità di attuare interventi organizzativi o costruttivi per ridurre i rischi, come ad esempio l’inserimento di serrande di intercettazione nelle opere di drenaggio.

Rapporto aggiornato sui rischi per la popolazione

Oggi l’UFT ha pubblicato anche il rapporto aggiornato sui risultati relativi ai rischi per la popolazione derivanti dal trasporto di merci pericolose per ferrovia. Da esso emerge, come già nello screening del 2011, che non esistono tronchi con rischi non accettabili.


Indirizzo cui rivolgere domande

Ufficio federale dei trasporti
Servizio stampa
+41 (0)58 462 36 43
presse@bav.admin.ch



Pubblicato da

Ufficio federale dei trasporti
https://www.bav.admin.ch/bav/it/home.html

Ufficio federale dell'ambiente UFAM
http://www.bafu.admin.ch/it

Ultima modifica 05.01.2016

Inizio pagina

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/comunicati-stampa.msg-id-56976.html