Proseguimento del sostegno al Centro per gli studi di sicurezza del Politecnico federale di Zurigo

Berna, 12.11.2014 - Il 12 novembre 2014 il Consiglio federale ha deciso di continuare a sostenere il Centro per gli studi di sicurezza del Politecnico federale di Zurigo. A tal fine chiede al Parla-mento di stanziare un credito quadro di 15,4 milioni di franchi per i prossimi quattro anni. Una piccola parte del credito quadro è destinata a progetti del DDPS nell’ambito del promovimento civile della pace.

La Confederazione sostiene il Centro per gli studi di sicurezza (Center for Security Studies, CSS) del Politecnico federale di Zurigo sin dalla sua fondazione nel 1986. L'istituto si è svi-luppato sino a diventare un centro di competenza in materia di politica di sicurezza nazionale e internazionale; su incarico della Confederazione, fornisce diversi contributi alla ricerca in materia di politica di sicurezza, alla formazione e al dibattito pubblico in Svizzera e all'estero. Il Consiglio federale intende proseguire il sostegno al CSS. A tal fine sollecita un credito quadro di 15,4 milioni di franchi per il periodo 2016-2019.

Il DDPS ha adottato diverse misure di risparmio nel quadro del pacchetto di consolidamento e di verifica dei compiti della Confederazione 2014. Il CSS continuerà a essere sostenuto, ma il contributo della Confederazione è stato ridotto a 3,35 milioni di franchi l'anno. Ciò consentirà al CSS di adempiere anche in futuro i compiti essenziali svolti sinora per il DDPS, pur comportando la rinuncia a determinate prestazioni.

Una piccola parte del credito quadro è destinata al sostegno di singoli progetti nell'interesse della Svizzera in materia di politica di sicurezza. A tal fine sono previsti 0,5 milioni di franchi l'anno.


Indirizzo cui rivolgere domande

Renato Kalbermatten
Portavoce del DDPS
058 464 88 75


Pubblicato da

Il Consiglio federale
https://www.admin.ch/gov/it/pagina-iniziale.html

Dipartimento federale della difesa, della protezione della popolazione e dello sport
http://www.vbs.admin.ch

Ultima modifica 05.01.2016

Inizio pagina

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/comunicati-stampa.msg-id-55182.html