Corso di formazione per nuovi cappellani

Berna, 08.06.2006 - Il 12 giugno inizierà presso il Centro di formazione Blankenburg a Zweisimmen (BE) il corso di formazione tecnica A per cappellani della durata di tre settimane. A questa “scuola per cappellani” sono attesi 18 religiosi. L’istruzione sarà seguita anche da tre cappellani stranieri.

Nell’Esercito svizzero la carica di cappellano viene esercitata esclusivamente da personale di milizia volontario. Siccome la maggioranza di coloro che prestano servizio appartiene a una delle due grandi Chiese nazionali, queste si assumono la responsabilità di mettere a disposizione preti, pastori e teologi per l'assistenza spirituale dei militari. I cappellani dell'Esercito svizzero vengono pertanto reclutati dalla Chiesa evangelica riformata e dalla Chiesa cattolica romana. Tuttavia, essi assumono o rendono possibile anche l’assistenza spirituale di militari che non fanno parte delle due Chiese nazionali.

Tra le condizioni per la nomina a capitano cappellano figurano l'assolvimento della scuola reclute e la raccomandazione da parte della rispettiva autorità ecclesiastica. Se un candidato soddisfa tali requisiti viene nominato capitano cappellano dal capo del Personale dell'esercito (J1). In questo modo ha i medesimi diritti e doveri di un ufficiale. Tale integrazione nell'organizzazione militare consente al cappellano di essere la persona di contatto per tutti i militari e di svolgere la funzione di cappellano a qualsiasi livello.

Il candidato nominato capitano cappellano deve assolvere un corso di formazione tecnica per cappellani di 19 giorni e un servizio pratico della durata massima di 5 giorni.

Da diversi anni il corso di formazione tecnica è frequentato anche da cappellani provenienti dall’estero. Le esperienze finora acquisite hanno dimostrato che questo costituisce un arricchimento per il corso di formazione stesso.


Indirizzo cui rivolgere domande

Stefan Hofer
Comunicazione Stato maggiore di condotta dell’esercito
031 323 37 41


Pubblicato da

Dipartimento federale della difesa, della protezione della popolazione e dello sport
http://www.vbs.admin.ch

Ultima modifica 05.01.2016

Inizio pagina

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/comunicati-stampa.msg-id-5511.html