Markus Notter presiede la Commissione per la rielaborazione scientifica degli internamenti amministrativi

Berna, 05.11.2014 - Mercoledì il Consiglio federale ha istituito una commissione peritale incaricata di rielaborare gli internamenti amministrativi disposti prima del 1981. La commissione presieduta da Markus Notter, già consigliere di Stato, studierà anche le analogie con altre misure coercitive a scopo assistenziale e con i collocamenti extrafamiliari. Per assicurare un’analisi esaustiva di questo fosco capitolo della storia sociale svizzera, il Consiglio federale intende inoltre far appurare al Fondo nazionale svizzero la possibilità di svolgere un programma nazionale di ricerca.

La legge sulla riabilitazione degli internati amministrativi, entrata in vigore il 1° agosto 2014, riconosce il torto inflitto alle vittime e prevede che gli internamenti disposti dalle autorità amministrative senza decisione giudiziale vengano rielaborati scientificamente. La commissione peritale istituita dal Consiglio federale porrà l'accento sulla storia degli internamenti amministrativi prima del 1981 illustrando il punto di vista delle vittime e analizzando gli interventi delle autorità. Inoltre studierà anche le analogie con altre misure coercitive a scopo assistenziale e con i collocamenti extrafamiliari.

La commissione peritale multidisciplinare, che avvierà i lavori all'inizio del 2015 concludendoli a fine 2018, è composta da:

  • Dr. Markus Notter, giurista, già consigliere di Stato zurighese, presidente
  • Prof. Jacques Gasser, psichiatra, Prilly VD
  • Dr. Beat Gnädinger, archivista statale, Zurigo
  • Prof. Lukas Gschwend, giurista, San Gallo
  • Prof. Gisela Hauss, Hochschule für Soziale Arbeit, Olten
  • Dr. Thomas Huonker, storico, Zurigo
  • Prof. Martin Lengwiler, storico, Basilea
  • Prof. Anne-Françoise Praz, storica, Friburgo
  • Dr. Loretta Seglias, storica, Basilea

Programma nazionale di ricerca per una rielaborazione esaustiva
Non soltanto gli internati amministrativi hanno subito misure coercitive a scopo assistenziale e collocamenti extrafamiliari. Ecco perché ai lavori di approfondimento della commissione peritale s'intende affiancare un programma nazionale di ricerca (PNR). Il Consiglio federale ha incaricato il Fondo nazionale svizzero di esaminare la fattibilità di un PNR "Misure coercitive a scopo assistenziale e collocamenti extrafamiliari prima del 1981". A esame concluso, il Consiglio federale deciderà in via definitiva se lanciare un PNR.

S'impone una stretta collaborazione tra la commissione peritale e il PNR vista la complementarità delle loro attività. È possibile sfruttare le sinergie ad esempio coordinando l'intervento di periti oppure organizzando congiuntamente audizioni ed eventi.


Indirizzo cui rivolgere domande

Luzius Mader, Ufficio federale di giustizia UFG, tel. +41 58 462 41 02


Pubblicato da

Il Consiglio federale
https://www.admin.ch/gov/it/pagina-iniziale.html

Dipartimento federale di giustizia e polizia
http://www.ejpd.admin.ch

Ufficio federale di giustizia
http://www.bj.admin.ch

Ultima modifica 05.01.2016

Inizio pagina

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/comunicati-stampa.msg-id-55093.html