L'UFT dà il via libera alle prime corse di prova nella galleria di base del Lötschberg

Berna, 07.06.2006 - Le corse elettriche di prova nella galleria di base del Lötschberg (GBL) possono essere avviate. L'Ufficio federale dei trasporti (UFT) ha deciso di approvare lo svolgimento di corse di prova fino ad una velocità di 120 km/h e lungo un tratto sperimentale di circa 10 chilometri.

In qualità di costruttore della galleria di base del Lötschberg, la BLS AlpTransit AG (BLS AT) ha presentato all'UFT, l'autorità competente per il rilascio delle autorizzazioni, una domanda per avviare l'esercizio elettrico sperimentale. Sul tratto che dalla stazione di Visp, attraverso il nuovo ponte sul Rodano, si estende per 9 chilometri nel tubo est sono previste corse di prova con veicoli motore elettrici (locomotive). Fino ad agosto 2006 la velocità massima consentita sarà pari a 80 km/h, successivamente raggiungerà i 120 km/h. Nella prima fase saranno effettuate prevalentemente corse per il collaudo degli impianti ETCS livello 2.

L'UFT ha approvato la domanda della BLS AT dopo aver condotto numerosi chiarimenti. A partire dall'ottobre 2006 sono previste corse di prova con velocità superiori ai 200 km/h. Infine, dal dicembre 2006, la galleria sarà completamente transitabile. A questo scopo sarà necessario presentare all'UFT altre domande di autorizzazione. Le corse di prova si protrarranno fino al giugno 2007 e saranno svolte sotto la responsabilità della BLS AT.

Dal giugno 2007 la BLS SA assumerà la gestione della galleria NFTA; a partire da questa data si prevede di avviare un esercizio commerciale ridotto mentre l'esercizio commerciale completo (viaggiatori e merci) sarà instaurato con il cambio d'orario del dicembre 2007.


Indirizzo cui rivolgere domande

Ufficio federale dei trasporti UFT, Public Affairs, 031 322 36 43


Pubblicato da

Ufficio federale dei trasporti
https://www.bav.admin.ch/bav/it/home.html

Ultima modifica 05.01.2016

Inizio pagina

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/comunicati-stampa.msg-id-5475.html