Comitato misto sui trasporti terrestri: la delegazione svizzera informa su questioni stradali e ferroviarie

Berna, 27.06.2014 - Il Comitato misto Svizzera-Unione europea sui trasporti terrestri si è riunito venerdì a Berna per fare il punto su alcuni temi di attualità nei settori ferroviario e stradale. La Delegazione svizzera ha in particolare informato i rappresentanti di Bruxelles sullo stato dei lavori parlamentari relativi al «pacchetto autotrasporto» e sulla decisione del Consiglio federale concernente la futura organizzazione dell’infrastruttura ferroviaria.

Il 6 maggio 2014 il Consiglio nazionale ha approvato le modifiche legislative intese a rafforzare la partecipazione della Svizzera al mercato europeo dei trasporti su strada. Le modifiche prevedono in particolare che anche gli autocarri con un peso totale compreso tra 3,5 e 6 tonnellate (in primo luogo furgoncini e furgoni con rimorchio) siano sottoposti all’obbligo di licenza; inoltre, le disposizioni penali applicabili nel settore dei trasporti stradali saranno allineate al diritto europeo. Il Consiglio degli Stati si esprimerà in merito probabilmente durante la prossima sessione autunnale.

In occasione di una discussione svolta il 28 maggio 2014, il Consiglio federale ha definito la linea da seguire per garantire l’accesso non discriminatorio alla rete ferroviaria. A tal fine, il Governo prevede di affidare l’assegnazione delle tracce orarie a un organismo federale indipendente, di rafforzare la Commissione d’arbitrato in materia ferroviaria e di iscrivere nella legge i diritti e gli obblighi degli organi responsabili di sistemi. Per converso, il Consiglio federale intende lasciare alle imprese ferroviarie stesse la decisione in merito alla struttura aziendale da adottare. Il relativo progetto sarà posto in consultazione nel 2015.

La riunione è stata presieduta dal direttore dell’Ufficio federale dei trasporti (UFT), Peter Füglistaler. La Delegazione dell’UE era guidata da Patrizio Grillo, Capo Unità della Direzione generale Mobilità e Trasporti della Commissione europea. La seconda riunione annuale del Comitato è in programma nel mese di dicembre 2014 a Berna.


Indirizzo cui rivolgere domande

Ufficio federale dei trasporti
Settore Informazione
058 462 36 43
presse@bav.admin.ch


Pubblicato da

Ufficio federale dei trasporti
https://www.bav.admin.ch/bav/it/home.html

Ultima modifica 05.01.2016

Inizio pagina

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/comunicati-stampa.msg-id-53554.html