F/A-18 precipitato: chiarite le cause dell’incidente

Berna, 23.06.2014 - Un errore di valutazione e una manovra di virata non portata a termine correttamente sono all’origine dell’incidente dell’F/A-18 precipitato a Alpnach il 23 ottobre 2013. È quanto concluso dal giudice istruttore militare nel suo rapporto finale. L’incidente è costato la vita al pilota e a un passeggero.

Il 23 ottobre 2013, verso mezzogiorno, due F/A-18 sono decollati dall'aerodromo militare di Meiringen per un volo di addestramento nella Svizzera centrale. In uno dei due aviogetti si trovava come passeggero un medico dell'Istituto di medicina aeronautica di Dübendorf, incaricato di osservare le modalità di addestramento delle Forze aeree svizzere. A pochi minuti dal decollo, la pattuglia aerea ha incontrato un fronte di pioggia con nuvole a bassa quota sopra Alpnach. Il leader della pattuglia ha deciso di tornare a Meiringen e ha avviato una virata. Poco dopo, il velivolo da combattimento si è schiantato contro la parete del Lopper. I due membri dell'equipaggio sono immediatamente deceduti. Il secondo velivolo è tornato senza danni a Meiringen.

L'intera dinamica dell'incidente ha potuto essere ricostruita senza lacune nel quadro di approfondite analisi tecniche, aeronautiche e mediche. L'unica conclusione che può essere tratta dai risultati dell'inchiesta è che, in un momento critico e sotto crescente pressione, il pilota ha commesso un errore di valutazione. Avendo sopravvalutato lo spazio a disposizione per la virata, ha atteso troppo a lungo per avviare la manovra e non ha potuto portarla a termine correttamente. Il velivolo si è pertanto trovato in una situazione senza via d'uscita. La possibilità che l'incidente sia stato originato da eventuali altre cause, quali avarie tecniche, problemi di salute del pilota o interventi da parte di terzi, ha potuto essere esclusa. L'incidente non comporta conseguenze penali.


Indirizzo cui rivolgere domande

Frank Zellweger
portavoce della Giustizia militare
Tel. 058 464 70 12

Per informazioni concernenti l’istruzione, gli impieghi e l’equipaggiamento delle Forze aeree oppure eventuali ulteriori sviluppi successivi al rapporto sull’incidente, è a disposizione il settore Comunicazione Forze aeree, tel. 058 464 15 50.

Ulteriori informazioni sull’incidente (documentazione per la stampa, grafici e materiale fotografico) possono essere scaricate in qualità di stampa a partire dal sito web dell’Ufficio dell’uditore in capo.



Pubblicato da

Ufficio dell'uditore in capo - Guistizia militare
http://www.oa.admin.ch

Segreteria generale del DDPS
https://www.vbs.admin.ch/

Aggruppamento Difesa
http://www.vtg.admin.ch

Forze aeree
http://www.lw.admin.ch

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/comunicati-stampa.msg-id-53452.html