Aperta la consultazione sul messaggio sulla cultura 2016−2019

Berna, 28.05.2014 - Il Consiglio federale ha aperto oggi la consultazione sul messaggio sulla promozione della cultura negli anni 2016−2019, in cui sono definiti gli obiettivi, le misure e i crediti da destinare alle istituzioni culturali della Confederazione per questo quadriennio. Partecipazione culturale, coesione sociale, creazione e innovazione sono i tre assi d’azione prioritari della futura politica culturale federale. Perché questa sia coerente sul piano nazionale, il Consiglio federale intende rafforzare la collaborazione fra Confederazione, Cantoni, Comuni e Città. Per attuare la sua politica culturale, il Collegio governativo chiede complessivamente 894,6 milioni di franchi.

Il messaggio sulla cultura definisce l'impostazione strategica della politica culturale della Confederazione. Vi sono descritti gli obiettivi da raggiungere e le misure da attuare, così come le modalità di finanziamento di tutti gli ambiti sostenuti dall'Ufficio federale della cultura, dalla Fondazione Pro Helvetia e dal Museo nazionale svizzero.

Nel suo secondo messaggio sulla cultura, il Consiglio federale intende rispondere alle sfide poste, tra l'altro, dalla globalizzazione, dalla digitalizzazione e dal cambiamento demografico alla società odierna. La politica culturale della Confederazione si articolerà lungo tre assi d'azione prioritari: partecipazione culturale, coesione sociale, creazione e innovazione. Il Consiglio federale si propone inoltre di perseguire una politica culturale coerente sul piano nazionale. Va pertanto rafforzata la cooperazione tra Confederazione, Cantoni, Comuni e Città.

Per attuare la politica culturale della Confederazione, il Consiglio federale chiede un credito quadro di 894,6 milioni di franchi, che corrisponde ad une crescita media annua del 3,4 per cento. La durata di validità del messaggio sulla cultura sarà prolungata di un anno dopo la consultazione e si estenderà fino al 2020 per un migliore coordinamento temporale con i decreti di finanziamento pluriennali di altri settori di compiti.

Gli ambienti interessati hanno tempo sino al 19 settembre 2014 per esprimersi sul progetto. Dopo l'analisi dei pareri pervenuti, il messaggio sulla cultura sarà sottoposto all'approvazione del Consiglio federale verso la fine dell'anno e nel corso del 2015 sarà trattato dal Parlamento. È previsto che entri in vigore nel gennaio 2016.


Indirizzo cui rivolgere domande

Nicole Lamon, Comunicazione DFI, tel 058 462 80 16
Anne Weibel, Comunicazione UFC, tel 058 462 79 85



Pubblicato da

Il Consiglio federale
https://www.admin.ch/gov/it/pagina-iniziale.html

Ufficio federale della cultura
http://www.bak.admin.ch

Dipartimento federale dell'interno
http://www.edi.admin.ch

Ultima modifica 05.01.2016

Inizio pagina

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/comunicati-stampa.msg-id-53169.html