Delegazione svizzera alla Sessione dell’ONU sugli Obiettivi di Sviluppo del Millennio concernenti le donne e le ragazze

Berna, 05.03.2014 - Il 10 marzo 2014 si aprirà a New York la 58a sessione della Commissione sulla condizione delle donne del Consiglio economico e sociale (ECOSOC), che sarà incentrata sulla valutazione degli Obiettivi di Sviluppo del Millennio concernenti le donne e le ragazze fissati nel 2000. Per la prima volta la Svizzera vi partecipa come membro con diritto di voto per un quadriennio e rappresenta il gruppo WEOG (Western European and Others Group) per due anni nell'ufficio della Commissione (CSW). La Svizzera è stata inoltre selezionata per svolgere l’importante ruolo di mediatrice ai fini della stesura del documento di chiusura della sessione.

La delegazione svizzera parteciperà alla 58a sessione della CSW, che si svolgerà dal 10 al 21 marzo 2014, e sarà guidata dal segretario generale del DFAE Benno Bättig. Vicecapo della delegazione sarà Sylvie Durrer, direttrice dell'Ufficio federale per l'uguaglianza fra donna e uomo (UFU). La sessione, nella quale la Svizzera presenterà le esperienze raccolte nell'ambito della cooperazione allo sviluppo, si concentrerà quest'anno sulle sfide e le conquiste nell'attuazione degli Obiettivi di Sviluppo del Millennio concernenti le donne e le ragazze.  Della delegazione svizzera fanno parte rappresentanti dell'Amministrazione federale e di organizzazioni non governative. Il membro più giovane è Damian Vogt, uno dei tre giovani Youth Rep che accompagnano le delegazioni svizzere alle conferenze delle Nazioni Unite e vi promuovono le istanze dei giovani. «Youth Rep» è un progetto avviato dalla Federazione Svizzera delle Associazioni Giovanili (FSAG), con l'assistenza del Dipartimento federale degli affari esteri DFAE.

Nel 2015, gli Obiettivi di Sviluppo del Millennio saranno sostituiti da un nuovo quadro di obiettivi per lo sviluppo sostenibile, la cosiddetta «Agenda post-2015». In questo processo internazionale, la Svizzera intende promuovere tra l'altro la parità di genere e il rafforzamento del ruolo delle donne e delle ragazze quale obiettivo a sé stante.

A complemento dei dibattiti e delle trattative, durante la sessione a New York la Svizzera organizzerà due eventi paralleli (side events) moderati dal segretario generale del DFAE Benno Bättig. Il primo sarà organizzato assieme al Sudafrica e al Messico e sarà dedicato al tema «Donne e acqua»: si discuterà dell'accesso paritario alle risorse idriche e dei suoi risvolti positivi sulla lotta contro la povertà, sullo sviluppo e sul benessere. Il secondo, in collaborazione con il Brasile e UNWomen, s'incentrerà sul coinvolgimento degli uomini e dei giovani nelle questioni inerenti alla parità di genere.

La CSW è l'organo principale dell'ONU per la condizione della donna e il miglioramento della parità tra i sessi. Fondata nel 1946, si riunisce annualmente per due settimane al fine di discutere di un tema specifico, diverso di anno in anno. La Commissione, che conta 45 Stati membri dell’ONU, valuta le sfide e i progressi e formula misure concrete.

Informazione per i media: i capidelegazione, ovvero il segretario generale del DFAE Benno Bättig e la direttrice dell'UFU Sylvie Durrer, informeranno i media lunedì 10 marzo alle 12:00 (ora locale) negli uffici della missione della Svizzera presso l'ONU, a New York, sulla posizione e gli obiettivi svizzeri in occasione della sessione CSW di quest'anno.


Indirizzo cui rivolgere domande

Informazione DFAE
Palazzo federale ovest
CH-3003 Berna
Tel.: +41 58 462 31 53
E-Mail: info@eda.admin.ch
Twitter: @EDA_DFAE



Pubblicato da

Dipartimento federale degli affari esteri
http://www.eda.admin.ch/eda/it/home/recent/media.html

Ultima modifica 05.01.2016

Inizio pagina

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/comunicati-stampa.msg-id-52207.html