Normativa sul lavoro più moderna per il personale dei trasporti pubblici

Berna, 22.01.2014 - La legge sulla durata del lavoro, applicabile specificamente al personale dei trasporti pubblici, è nata dalla necessità di garantire la sicurezza e l'efficienza dell'esercizio delle imprese ferroviarie, tranviarie, di autolinee, di trasporto a fune e di navigazione. Oggi il Consiglio federale ha deciso di adeguarla all'evoluzione sociale ed economica. Il campo di applicazione sarà precisato e le prescrizioni relative alle pause, al riposo domenicale e al lavoro notturno verranno riformulate.

Mentre alla maggior parte dei lavoratori è applicabile la legge sul lavoro (LL), il personale delle imprese di trasporti pubblici sottostà alla legge sulla durata del lavoro (LDL). Questa normativa, che tiene conto delle esigenze legate alla sicurezza e di altre condizioni particolari dei trasporti pubblici, risale al 1971 ed è in parte superata poiché non considera i mutamenti intervenuti nell'economia e nella società. Il Consiglio federale ha perciò avviato quest'oggi una consultazione per rivederne le disposizioni proponendo le seguenti modifiche: 

  • il campo di applicazione della LDL va precisato: il personale amministrativo delle imprese di trasporto non deve essere assoggettato alla LDL. Attualmente, in molte aziende la LDL è applicabile anche a questa categoria di personale. 
  • I dipendenti di ditte esterne che svolgono attività rilevanti per la sicurezza dei trasporti pubblici saranno assoggettati alla LDL. È il caso ad esempio dei conducenti di treni di cantiere o dei guardiani di sicurezza occupati da imprese esterne che svolgono attività edili nella zona dei binari o che vengono impiegati per garantire la sicurezza dei cantieri. Il personale di ditte esterne che non svolge attività edili rilevanti per la sicurezza nella zona dei binari resta assoggettato alla legge sul lavoro (LL). 
  • Ai giovani con meno di 18 anni che lavorano nei trasporti pubblici si applicheranno le stesse disposizioni di protezione dei lavoratori vigenti nella maggior parte degli altri settori.
  • Le prescrizioni sul disciplinamento delle pause, sul riposo domenicale e sul lavoro notturno saranno adeguate ai nuovi stili di vita e terranno ad esempio conto del fatto che la maggior parte dei lavoratori non rientra più a casa per pranzo. La revisione della LDL prevede disposizioni di massima flessibili, i cui dettagli verranno disciplinati nell'ordinanza.

Le proposte del Consiglio federale poggiano in ampia misura sui lavori preliminari della Commissione federale per la legge sulla durata del lavoro, una commissione paritetica extraparlamentare composta da rappresentanti dei datori di lavoro e dei lavoratori. La consultazione sulla revisione della LDL durerà fino a fine aprile 2014.


Indirizzo cui rivolgere domande

Ufficio federale dei trasporti, Settore Informazione, tel. +41 31 322 36 43, presse@bav.admin.ch



Pubblicato da

Il Consiglio federale
https://www.admin.ch/gov/it/pagina-iniziale.html

Segreteria generale DATEC
https://www.uvek.admin.ch/uvek/it/home.html

Ufficio federale dei trasporti
https://www.bav.admin.ch/bav/it/home.html

Ultima modifica 05.01.2016

Inizio pagina

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/comunicati-stampa.msg-id-51729.html