«Via sicura»: secondo pacchetto di misure operativo dal 1° gennaio 2014

Berna, 29.11.2013 - Il 1° gennaio 2014 sarà attuato con tempi scaglionati il secondo pacchetto del programma per la sicurezza stradale «Via sicura». Fra le novità l’obbligo di accensione dei fari durante la marcia diurna, il divieto per determinati gruppi di persone di assumere alcol e la responsabilità del detentore per le multe disciplinari.

A giugno 2012 il Parlamento ha approvato il programma «Via sicura», una serie di misure per la sicurezza stradale attuate in più pacchetti: il primo è già in vigore dal 1° gennaio 2013, mentre il secondo, deliberato in data odierna dal Consiglio federale, sarà applicato, a sua volta, in tre fasi: 1° gennaio 2014, 1° luglio 2014 e 1° gennaio 2015.

Il 1° gennaio 2014 entreranno in vigore:

  • il divieto di assumere alcol per determinati gruppi di persone
    È vietata la guida sotto l'effetto di alcol (≥ 0,10 per mille) per:
    - conducenti professionali (autocarri, autobus da turismo, trasporti di merci pericolose)
    - neopatentati (titolari di una licenza di condurre in prova)
    - allievi conducenti
    - maestri conducenti
    - accompagnatori per esercitazioni alla guida
  • l'obbligo di circolare con i fari accesi anche di giorno

Autoveicoli (es. autovetture, autocarri, furgoni, autobus da turismo) e motoveicoli dovranno circolare con i fari accesi anche di giorno. Esonerati dall'obbligo i ciclomotori, le e-bike e le biciclette nonché i veicoli immatricolati prima del 1970. Per i trasgressori è prevista una multa di 40 franchi.

  • la responsabilità del detentore per le multe disciplinari

Se l'autore dell'infrazione resta ignoto, le multe disciplinari devono essere pagate dal detentore del veicolo.

  • l'introduzione di un'attestazione relativa ai sinistri

Chi desidera cambiare assicuratore di responsabilità civile per veicoli a motore può richiedere alla propria compagnia un attestato di rischio che certifichi eventuali sinistri registrati o la loro assenza.

Il 1° luglio 2014 entrerà in vigore:

  • l'accertamento dell'idoneità alla guida per soggetti con concentrazione di alcol nel sangue pari o superiore all'1,6‰

Chi si pone alla guida con una concentrazione di alcol nel sangue pari o superiore all'1,6‰ deve sottoporsi a visita medico-legale per accertare la propria idoneità a condurre veicoli. La norma vale anche in caso di prima infrazione.

Il 1° gennaio 2015 entrerà in vigore:

  • il regresso obbligatorio delle assicurazioni di responsabilità civile per veicoli a motore

In caso di danni provocati per guida in stato di ebbrezza o in condizioni di inabilità, nonché in seguito a reati di pirateria della strada, gli assicuratori di responsabilità civile per veicoli a motore sono tenuti a esercitare il regresso nei confronti di chi ha causato l'incidente.

Altre misure dal 2015

Il resto del programma «Via sicura», che dovrebbe entrare in vigore dal 2015, prevede la garanzia di qualità per gli esami di verifica dell'idoneità alla guida, l'aggiornamento dei requisiti medici minimi (inclusa la limitazione differenziata della validità della patente per gli anziani), i corsi di recupero obbligatori per i conducenti inadempienti, l'uso di apparecchi di registrazione dei dati e dell'etilometro blocca-motore, nonché il test etilometrico come mezzo probatorio­.


Indirizzo cui rivolgere domande

Servizio stampa dell’Ufficio federale delle strade: +41 31 324 14 91



Pubblicato da

Il Consiglio federale
https://www.admin.ch/gov/it/pagina-iniziale.html

Segreteria generale DATEC
https://www.uvek.admin.ch/uvek/it/home.html

Ufficio federale delle strade USTRA
http://www.astra.admin.ch

Ultima modifica 05.01.2016

Inizio pagina

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/comunicati-stampa.msg-id-51135.html