Programma SIF: sì del governo al terzo pacchetto di ampliamenti ferroviari

Berna, 13.09.2013 - Il Consiglio federale ha approvato la terza convenzione tra la Confederazione e FFS per l’attuazione del programma «Sviluppo futuro dell’infrastruttura ferroviaria» (SIF), sbloccando così altri 300 milioni di franchi per il finanziamento di nuovi interventi infrastrutturali. I progetti principali saranno la realizzazione del doppio binario a Walchwil (ZG) e di un incrocio sopraelevato a Kloten (ZH).

Il 17 dicembre 2008 il Parlamento ha votato lo stanziamento di 5,4 miliardi di franchi per il programma «Sviluppo futuro dell’infrastruttura ferroviaria» (SIF), la cui realizzazione procede a ritmo sostenuto. Oggi il Consiglio federale ha approvato la terza convenzione tra la Confederazione e FFS per il finanziamento di un nuovo pacchetto di misure infrastrutturali.

La convenzione prevede la realizzazione di undici progetti per un valore complessivo di 300 milioni di franchi. Il doppio binario a Walchwill, gli interventi sulla linea di Luino in Ticino e l’intensificazione della successione dei treni sulla tratta Basilea - Brugg costituiscono le premesse per poter far fronte all’aumento di traffico atteso lungo l’asse nord-sud con l’apertura della galleria di base del San Gottardo. Il doppio binario a Walchwil costerà circa 85 milioni di franchi; lo scorso giugno il Gran Consiglio del Cantone di Zugo ha approvato le relative modifiche al piano direttore. Il terzo pacchetto SIF prevede investimenti per 85 milioni di franchi anche a est di Zurigo presso Dorfnest, tra Kloten e Bassersdorf (tratta Zurigo - Winterthur), per un incrocio sopraelevato realizzato insieme ad altri interventi in relazione alla quarta fase di completamento della rete celere regionale (S-Bahn) di Zurigo. In allegato è fornito un elenco completo delle misure previste. Ulteriori ampliamenti contenuti nel programma SIF saranno l’oggetto di prossime convenzioni tra la Confederazione e le ferrovie interessate.

Il programma SIF, da realizzare entro il 2025, è la prosecuzione del progetto Ferrovia 2000 ed è collegato al «Programma di sviluppo strategico dell’infrastruttura ferroviaria» (PROSSIF). Quest’ultimo è parte integrante del progetto «Finanziamento e ampliamento dell’infrastruttura ferroviaria» (FAIF) adottato recentemente dalle Camere federali e prossimamente sottoposto a votazione popolare.


Indirizzo cui rivolgere domande

Ufficio federale dei trasporti, 031 322 36 43, presse@bav.admin.ch



Pubblicato da

Il Consiglio federale
https://www.admin.ch/gov/it/pagina-iniziale.html

Segreteria generale DATEC
https://www.uvek.admin.ch/uvek/it/home.html

Ufficio federale dei trasporti
https://www.bav.admin.ch/bav/it/home.html

Ultima modifica 05.01.2016

Inizio pagina

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/comunicati-stampa.msg-id-50231.html