Il Consiglio federale approva il regolamento interno della Commissione d’arbitrato in materia ferroviaria

Berna, 14.06.2013 - Il Consiglio federale ha approvato oggi il regolamento interno della Commissione d’arbitrato in materia ferroviaria (CAF). In futuro la CAF potrà procedere anche d’ufficio oltre che dietro denuncia. Il suo compito è di vigilare affinché l’accesso alla rete sia garantito senza discriminazioni; infatti, i gestori dell’infrastruttura devono assicurare la parità di trattamento nei confronti di tutte le imprese di trasporto.

Nell’ambito della seconda fase della riforma delle ferrovie 2, i cui atti normativi entrano in vigore il 1° luglio 2013, è stata rafforzata la posizione della Commissione d’arbitrato in materia ferroviaria (CAF). La CAF giudica le controversie relative alla garanzia dell’accesso alla rete, alle convenzioni sull’accesso alla rete, al calcolo della rimunerazione per l’utilizzo dell’infrastruttura. In futuro potrà intervenire, oltre che dietro denuncia, anche d’ufficio se sospetta che l’accesso alla rete sia stato impedito o concesso in modo discriminatorio. La CAF è una commissione extraparlamentare composta di esperti indipendenti non occupati presso imprese ferroviarie e non appartenenti a loro organi. Dal 1° gennaio 2013 è presieduta dalla giurista urana Patrizia Danioth.


Indirizzo cui rivolgere domande

Ufficio federale dei trasporti, Settore Informazione, tel. 031 322 36 43, presse@bav.admin.ch



Pubblicato da

Il Consiglio federale
https://www.admin.ch/gov/it/pagina-iniziale.html

Segreteria generale DATEC
https://www.uvek.admin.ch/uvek/it/home.html

Ufficio federale dei trasporti
https://www.bav.admin.ch/bav/it/home.html

Ultima modifica 05.01.2016

Inizio pagina

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/comunicati-stampa.msg-id-49265.html