Sconfiggere la tentazione di cercare un capro espiatorio

Berna, 20.03.2013 - La Commissione federale contro il razzismo CFR auspica che la Giornata internazionale per l’eliminazione della discriminazione razziale del 21 marzo 2013 sia l’occasione per riflettere sugli strumenti idonei a contrastare la tendenza a individuare capri espiatori e a fomentare sentimenti di ostilità.

Da svariati mesi a questa parte, si osserva un deteriorarsi del clima attorno a determinati gruppi di popolazione svizzeri e stranieri. Se un fatto di cronaca concerne un membro di una determinata comunità, la presentazione dei fatti, l’esposizione mediatica e i commenti della stampa, dei mezzi d’informazione elettronici e del mondo politico inducono a stigmatizzare l’intero gruppo chiamato in causa, definito dall’origine dei suoi membri o addirittura dal colore della loro pelle.

La Svizzera è un Paese in cui la diversità dovrebbe essere considerata una ricchezza da preservare, nel rispetto dei diritti e degli obblighi di ognuno. Troppo spesso questa diversità è purtroppo vista come un inconveniente o addirittura un pericolo per la coesione della nostra società.

Una delle cause di questa ostilità è senza dubbio la tendenza viepiù marcata a identificare il capro espiatorio in un gruppo di persone accomunate dalla provenienza geografica, dall’appartenenza etnica, dal colore della pelle, dalla religione o da uno stile di vita improntato al nomadismo.

È sufficiente che un membro commetta un reato perché l’intero gruppo sia stigmatizzato. La CFR intende opporsi a questo sviluppo, in quanto pericoloso per la coesione sociale e all’origine di rigurgiti di stampo razzista.

L’Università di Zurigo sta conducendo uno studio sull’atteggiamento dei media svizzeri nei confronti dei rom e dei nomadi. Nel corso del 2013 la CFR pubblicherà i risultati e le sue raccomandazioni.

 

 


Indirizzo cui rivolgere domande

Martine Brunschwig Graf, presidente della CFR, 079 507 38 00, martine@brunschwiggraf.ch
Joëlle Scacchi, responsabile della comunicazione della CFR, 078 710 44 75, joelle.scacchi@gs-edi.admin.ch



Pubblicato da

Commissioni del DFI


Ultima modifica 05.01.2016

Inizio pagina

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/comunicati-stampa.msg-id-48215.html