L'Ufficio federale dei trasporti abbassa il prezzo della corrente di trazione

Berna, 20.12.2012 - L'Ufficio federale dei trasporti (UFT) ha disposto la riduzione del prezzo della corrente di trazione. Le ferrovie che acquistano la corrente da FFS Energia godranno di uno sconto del dieci per cento per i treni passeggeri beneficiari di indennità e per i treni merci. La riduzione scatterà all'inizio del prossimo anno e durerà sino a fine 2015. Sia il traffico regionale viaggiatori sia il traffico merci potranno così risparmiare sette milioni di franchi all'anno.

La fetta maggiore delle ferrovie svizzere riceve corrente di trazione da FFS Energia. Dopo il passaggio a FFS SA, nel 2001 il Consiglio federale aveva estinto i debiti di FFS Energia, liberandola così dai vecchi obblighi, e aveva deciso che FFS Energia avrebbe dovuto fornire corrente di trazione a un prezzo vantaggioso a tutte le ferrovie alimentate con corrente alternata.

Nell'anno che sta per chiudersi FFS Energia ha registrato un utile di circa 80 milioni di franchi. L'UFT ha pertanto ordinato la riduzione del prezzo della corrente di trazione per i prossimi tre anni. Le imprese ferroviarie godranno quindi di uno sconto del 10 per cento sui costi di elettricità fatturati con il prezzo di traccia sia per i treni passeggeri beneficiari di indennità che per i treni merci.

Entrambi questi settori del trasporto ferroviario lamentano attualmente difficoltà economiche. Grazie alla riduzione prevista sia il traffico regionale viaggiatori sia il traffico merci potranno risparmiare entro la fine del 2015 circa sette milioni di franchi l'anno.


Indirizzo cui rivolgere domande

Ufficio federale dei trasporti
Servizio stampa
+41 (0)58 462 36 43
presse@bav.admin.ch


Pubblicato da

Ufficio federale dei trasporti
https://www.bav.admin.ch/bav/it/home.html

Ultima modifica 05.01.2016

Inizio pagina

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/comunicati-stampa.msg-id-47311.html