Stop al controllo periodico antinquinamento per i veicoli con diagnostica «On Board»

Berna, 30.11.2012 - Auto e autocarri di nuova generazione sono dotati di un sistema di diagnosi «On Board» (OBD) per il controllo dei gas di scarico e la segnalazione dei guasti: per tali veicoli dal 2013 sarà abolito l’obbligo di manutenzione antinquinamento. Sarà inoltre più semplice immatricolare veicoli con omologazione CE per piccole serie.

Nuove regole per la manutenzione del sistema antinquinamento

Dal 2013 decade per automobili, autocarri e autobus dotati di sistema di diagnosi «On Board» (OBD) l’obbligo di essere sottoposti ogni due anni al controllo dei gas di scarico. L’esenzione deriva dal fatto che i sistemi diagnostici di bordo sono in grado di effettuare un monitoraggio continuo dei componenti preposti al contenimento delle emissioni e segnalano al conducente eventuali malfunzionamenti con l’attivazione di una spia luminosa sul quadro: dalla prima segnalazione di anomalia, si ha un mese di tempo per il controllo e l’eventuale riparazione in officina. La misura è volta a evitare che mezzi dotati di sistemi antinquinamento difettosi possano continuare a circolare danneggiando l’ambiente.

La nuova regolamentazione interessa tutti gli autoveicoli di nuova generazione. Circa il 60 per cento dei veicoli oggi in circolazione è dotato di un sistema OBD riconosciuto, che esonera dal controllo periodico dei gas di scarico.

La scheda informativa allegata spiega come verificare la presenza del sistema OBD sul veicolo e se per quest’ultimo si applichi tale esenzione.

Nulla cambia invece per i veicoli sprovvisti di OBD, per i quali resta infatti in vigore il suddetto obbligo di manutenzione biennale.

Veicoli in piccole serie ai sensi della direttiva CE

Cambia l’immatricolazione dei veicoli omologati in piccole serie ai sensi della direttiva CE. Sono definiti «veicoli in piccole serie» i mezzi che in Europa sono immatricolati in misura non superiore alle 1000 unità per modello e anno. Tali veicoli, se provvisti della specifica omologazione della Comunità Europea (CE), beneficeranno in Svizzera sostanzialmente delle stesse agevolazioni in vigore in Europa in materia di urto frontale, urto laterale e protezione dei pedoni. La modifica rientra nell’ambito degli accordi con l’UE.

Queste modifiche entrano in vigore in data 1° gennaio 2013.

Oltre alle nuove regolamentazioni sulla manutenzione del sistema antinquinamento e sull’immatricolazione dei veicoli in piccole serie ai sensi della direttiva CE, in sede di revisione dell’ordinanza sono state votate altre modifiche e agevolazioni. Tra queste:

  • nuova regolamentazione sul formato delle targhe per le motoleggere
  • ottimizzazione della statistica degli incidenti stradali
  • sistema tariffario modificato per i nuovi servizi erogati dall’USTRA


Indirizzo cui rivolgere domande

Servizio stampa dell’Ufficio federale delle strade
031 324 14 91

Dipartimento responsabile: DATEC



Pubblicato da

Il Consiglio federale
https://www.admin.ch/gov/it/pagina-iniziale.html

Dipartimento federale dell'ambiente, dei trasporti, dell'energia e delle comunicazioni
https://www.uvek.admin.ch/uvek/it/home.html

Ultima modifica 05.01.2016

Inizio pagina

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/comunicati-stampa.msg-id-46944.html