Nuova utilizzazione del numero per il servizio di soccorso stradale 140

Biel/Bienne, 29.11.2012 - Il numero di telefono per il soccorso stradale sarà a disposizione di quattro imprese a partire dal 1° gennaio 2013. Secondo la decisione dell'Ufficio federale delle comunicazioni (UFCOM), oltre al Touring Club Svizzero (TCS) potranno utilizzare il numero 140 per fornire servizi di soccorso stradale anche AGA INTERNATIONAL, Medicall e Swiss DLC.

Il Touring Club Svizzero (TCS) era finora l'unico titolare del numero breve 140 per il servizio di soccorso stradale. Nell'autunno 2010 l'UFCOM ha deciso che anche AGA INTERNATIONAL soddisfaceva le condizioni per poter utilizzare il numero 140 e che le due imprese potevano utilizzarlo in comune. Il tribunale federale ha confermato la decisione alla fine del 2011. Nella primavera del 2012 l'UFCOM ha approvato altre due domande per l'utilizzazione comune del numero breve 140 (Medicall e Swiss DLC).

Le imprese hanno in seguito inoltrato una proposta comune per l'utilizzazione del numero che è stata accettata dall'UFCOM. Quest'ultima prevede un periodo di transizione sino a fine 2013 durante il quale la persona che chiede soccorso e chiama il numero 140 può dapprima selezionare tramite la tastiera se collegarsi con il "soccorso stradale svizzero" o il TCS. Se si richiede l'assistenza del "soccorso stradale svizzero", le telefonate vengono diramate a turno verso una delle quattro imprese, altrimenti sono dirette al TCS. Questa soluzione temporanea tiene conto del fatto che al momento la maggior parte delle telefonate sul numero 140 sono effettuate da soci del TCS. A partire dal 1° gennaio 2014 le telefonate su questo numero di soccorso stradale saranno ripartite equamente tra le imprese che, se all'inizio della conversazione risulta che la persona in questione ha concluso un'assicurazione di soccorso stradale presso una delle altre imprese autorizzate, saranno tenute a collegarla a quest'ultima.

L'attribuzione del numero breve 140 per l'uso comune avverrà il 1° gennaio 2013, spetterà alle imprese decidere quando mettere in atto il nuovo sistema.

Assegnazione di numeri brevi
I numeri brevi sono composti da 3 a 5 cifre e iniziano sempre con il numero 1. Nei piani di numerazione svizzeri possono essere generati solo pochi numeri di questo tipo. L'attribuzione di numeri brevi è pertanto limitata a servizi che vanno a favore del grande pubblico. L'ordinanza concernente gli elementi d'indirizzo nel settore delle telecomunicazioni contiene una lista esaustiva dei servizi per i quali può essere richiesto un numero breve. Per l'attribuzione da parte dell'Ufficio federale delle comunicazioni si presuppone che il servizio sia disponibile in qualunque momento, in tutta la Svizzera e nelle tre lingue ufficiali. Numeri brevi conosciuti sono per esempio il 112 (numero d'emergenza europeo), il 117 (polizia, chiamate d'emergenza), il 118 (pompieri, centrale d'allarme), il 144 (ambulanze, chiamate d'emergenza) o il 143 (telefono amico). La lista di tutti i numeri brevi attribuiti può essere consultata sul sito dell'Ufficio federale delle comunicazioni (UFCOM online).


Indirizzo cui rivolgere domande

Ufficio federale delle comunicazioni UFCOM
Servizio stampa, +41 58 460 55 50, media@bakom.admin.ch



Pubblicato da

Ufficio federale delle comunicazioni
http://www.ufcom.admin.ch

Ultima modifica 05.01.2016

Inizio pagina

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/comunicati-stampa.msg-id-46878.html