Gestione strategica delle autorizzazioni per medici specialisti: il Consiglio federale licenzia una proposta di legge

Berna, 21.11.2012 - Il Consiglio federale ha elaborato un avamprogetto di legge urgente limitato a tre anni per permettere ai Cantoni di gestire nuovamente le autorizzazioni per medici specialisti. Parallelamente intende preparare una soluzione più a lungo termine in collaborazione con gli attori del sistema sanitario. In data odierna ha trasmesso al Parlamento il messaggio relativo alla gestione strategica delle autorizzazioni. In tal modo, a partire da aprile 2013 i Cantoni interessati dovrebbero poter reagire rapidamente a una densità eccessiva di specialisti sul loro territorio.

La reintroduzione dell'articolo 55a della legge sull'assicurazione malattie, leggermente adeguato, permette provvisoriamente ai Cantoni di applicare nuovamente l'elemento di gestione strategica delle autorizzazioni per medici specialisti. Alla fine del 2011 era scaduta la limitazione delle autorizzazioni, ripetutamente prorogata. In seguito, dall'inizio di quest'anno il numero dei medici che hanno chiesto un numero di concordato a carico dell'assicurazione obbligatoria delle cure medico-sanitarie è notevolmente aumentato. Grazie alla disposizione di legge i Cantoni possono reagire a un eventuale conseguente aumento dei costi a carico dell'assicurazione malattie.

Durante la prossima sessione invernale il dossier verrà assegnato alla commissione competente di una delle due Camere. Entrambi i Consigli approveranno presumibilmente il disegno di legge durante la prossima sessione primaverile; la normativa potrebbe pertanto entrare in vigore il 1° aprile 2013. Secondo la disposizione transitoria, i medici che non avranno ancora avviato la loro attività al momento dell'entrata in vigore della legge saranno soggetti alla limitazione delle autorizzazioni.

Per gestire in modo duraturo il numero dei medici praticanti è necessaria una soluzione a lungo termine ben ponderata. Tale è pure l'opinione della maggioranza dei partecipanti alla consultazione. Il Consiglio federale intende pertanto presentare un relativo progetto già l'anno prossimo.


Indirizzo cui rivolgere domande

Ufficio federale della sanità pubblica, Comunicazione, tel. 031 322 95 05, media@bag.admin.ch



Pubblicato da

Il Consiglio federale
https://www.admin.ch/gov/it/pagina-iniziale.html

Dipartimento federale dell'interno
http://www.edi.admin.ch

Ufficio federale della sanità pubblica
http://www.bag.admin.ch

Ultima modifica 05.01.2016

Inizio pagina

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/comunicati-stampa.msg-id-46789.html