«Too big to fail»: la riveduta legge sull’imposta preventiva in vigore dal 2013

Berna, 31.10.2012 - Dal 1° gennaio 2013 gli interessi sui prestiti obbligatoriamente convertibili (CoCos) delle banche di rilevanza sistemica e gli interessi sui prestiti con rinuncia al credito saranno esenti dall’imposta preventiva. Il Consiglio federale ha deciso che le pertinenti modifiche della legge sull’imposta preventiva entreranno in vigore con effetto a tale data.

Con la modifica della legge sull'imposta preventiva decisa dal Parlamento il 15 giugno 2012 si intende migliorare le condizioni quadro fiscali relative all'emissione di CoCos e di prestiti con rinuncia al credito. In tal modo è possibile agevolare l'attuazione delle prescrizioni relative ai fondi propri per le banche di rilevanza sistemica, come previsto dalla legge sulle banche nell'ambito del progetto «too big to fail».

Per poter essere esentati dall'imposta preventiva, questi prestiti devono soddisfare le pertinenti condizioni in materia di vigilanza e il loro computo ai fondi propri richiesti deve essere esplicitamente approvato dall'Autorità federale di vigilanza sui mercati finanziari (FINMA). L'esenzione dall'imposta preventiva degli interessi sui CoCos e sui prestiti con rinuncia al credito è limitata ai prestiti emessi negli anni 2013-2016.


Indirizzo cui rivolgere domande

Urs Jendly, Amministrazione federale delle contribuzioni
+41 31 322 73 35, urs.jendly@estv.admin.ch



Pubblicato da

Il Consiglio federale
https://www.admin.ch/gov/it/pagina-iniziale.html

Dipartimento federale delle finanze
https://www.efd.admin.ch/efd/it/home.html

Ultima modifica 05.01.2016

Inizio pagina

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/comunicati-stampa.msg-id-46536.html