Nuove raccomandazioni dell'UFSP alla popolazione concernenti l'apporto di vitamina D

Berna, 20.06.2012 - L'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) raccomanda agli adulti, soprattutto in inverno, nonché alle persone anziane e ai bambini piccoli, tutto l'anno, di verificare che sia garantita un'assunzione sufficiente di vitamina D. Un nuovo studio mette in luce l'insufficiente apporto di questa vitamina soprattutto nei mesi invernali. La vitamina D, sintetizzata tramite la luce del sole, è importante per un sano sviluppo delle ossa.

Lo studio dell'UFSP, cui hanno preso parte 1400 persone d'età superiore ai 15 anni, mostra che l'apporto di vitamina D in Svizzera varia a seconda della stagione: nei mesi estivi (da giugno a settembre), la sua presenza è sufficiente nell'80 per cento della popolazione. A causa della minor irradiazione solare, nei mesi invernali (da dicembre a marzo), più del 60 per cento della popolazione lamenta una carenza di vitamina D.

In estate, l'UFSP raccomanda di trascorrere giornalmente brevi periodi  all'aperto. Per un'esposizione prolungata ai raggi solari, occorre evidentemente proteggersi e soprattutto evitare colpi di sole. Queste raccomandazioni si basano sui principi sviluppati dalla Commissione federale per l'alimentazione COFA che, su in carico dell'UFSP, ha elaborato un rapporto peritale e raccomandazioni destinate ai diversi gruppi della popolazione.

Nei mesi invernali, invece, l'apporto di vitamina D nelle persone d'età superiore ai 60 anni deve essere ulteriormente incrementato attraverso l'alimentazione. Vanno consumati in maggior misura alimenti ricchi di vitamina D, come ad esempio salmone e uova, nonché derrate alimentari arricchite con tale vitamina. 

Per i bambini piccoli, gli anziani e le donne in gravidanza o in fase di allattamento occorre prevedere altre soluzioni: per i bambini fino al compimento del trentaseiesimo mese sono raccomandati integratori di vitamina D durante tutto l'anno. Gli anziani, le donne in gravidanza o in fase di allattamento devono accertare con il loro medico la necessità di assumere integratori di tale sostanza.

La vitamina D è liposolubile e viene sintetizzata nella pelle tramite i raggi solari. Favorisce la fissazione del calcio nell'intestino nonché il suo immagazzinamento nelle ossa, necessario a un sano sviluppo della struttura ossea e dei denti. Un apporto carente di vitamina D può avere un effetto negativo sulla formazione delle ossa, favorendo in tal modo l'insorgere dell'osteoporosi.


Indirizzo cui rivolgere domande

UFSP, Servizio stampa, tel. 058 462 95 05



Pubblicato da

Ufficio federale della sanità pubblica
http://www.bag.admin.ch

Ultima modifica 05.01.2016

Inizio pagina

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/comunicati-stampa.msg-id-44932.html