Allerta neve: l'UFT raccomanda alle imprese di trasporto a fune di innalzare il livello di attenzione

Berna, 10.02.2012 - L'Ufficio federale dei trasporti (UFT) richiama l'attenzione dei gestori di impianti a fune sui possibili pericoli connessi all'eccezionale situazione del manto nevoso, raccomandando di aumentare il livello di attenzione e, se necessario, di attuare controlli e misure supplementari. L'UFT informa inoltre sui primi risultati ottenuti dal Servizio d'inchiesta sugli infortuni e dall'Istituto per lo studio della neve e delle valanghe in relazione all’incidente verificatosi nel comprensorio sciistico Lungern-Schönbüel.

Il 29 gennaio 2012 un sostegno della seggiovia Turren-Schönbühl ha subito gravi danni a seguito della pressione esercitata da un lastrone di neve in lenta discesa. Nel frattempo il Servizio d'inchiesta sugli infortuni (SISI) è in possesso dei primi risultati dell'inchiesta sulle cause dell'incidente. In base agli accertamenti svolti dall'Istituto per lo studio della neve e delle valanghe (SLF), il SISI ha raccomandato all'UFT di informare, con una circolare, i gestori degli impianti sull'eccezionale situazione del manto nevoso e sui pericoli che essa comporta.

L'UFT ha inviato oggi tale circolare, con l'intento di sensibilizzare le imprese sulla particolare situazione che interessa la formazione del manto nevoso. L'UFT sottolinea che la stabilità dei sostegni può essere compromessa anche altrove da strati di neve in discesa, soprattutto nel caso in cui la temperatura aumenti. Attualmente il manto nevoso non solo è particolarmente spesso, ma presenta anche una scarsa aderenza al terreno. L'UFT raccomanda quindi alle imprese di monitorare attentamente la situazione nelle prossime settimane. A condizione che non sia eccessivamente rischioso, vanno rimossi gli accumuli di neve troppo alti a monte dei sostegni. L'UFT si attende che le imprese continuino a operare in condizioni di assoluta sicurezza, e che quindi sospendano l'esercizio se non fosse possibile garantire la sicurezza in altro modo.

Non è ancora nota la data di riapertura della seggiovia Turren-Schönbüel; sono tuttora in corso gli accertamenti per stabilire se e a quali condizioni possa essere ripristinato un esercizio sicuro.


Indirizzo cui rivolgere domande

Ufficio federale dei trasporti
Servizio stampa
+41 (0)58 462 36 43
presse@bav.admin.ch



Pubblicato da

Ufficio federale dei trasporti
https://www.bav.admin.ch/bav/it/home.html

Ultima modifica 05.01.2016

Inizio pagina

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/comunicati-stampa.msg-id-43382.html