Nuove prescrizioni sulle riserve nell’assicurazione sociale malattie

Berna, 08.12.2011 - Il Dipartimento federale dell’interno DFI ha emanato le nuove prescrizioni sulle riserve nell’assicurazione sociale malattie che gli assicuratori saranno tenuti ad applicare dall’anno prossimo.

Lo scorso mese di giugno, il Consiglio federale ha adottato i principi per l’introduzione di un nuovo sistema per la determinazione dell’ammontare minimo delle riserve nell’assicurazione sociale malattie basato sui rischi. Questo nuovo sistema permette di colmare le lacune delle prescrizioni vigenti in materia e incrementa la sicurezza e la trasparenza nell’assicurazione sociale malattie. Il metodo di calcolo prescelto si fonda sullo «Swiss Solvency Test» istituito dall’Autorità federale di vigilanza sui mercati finanziari, che già costituisce la norma per le compagnie di assicurazione private. La nuova ordinanza del DFI concernente le riserve nell’assicurazione sociale malattie (ORAMal-DFI) disciplina i dettagli del nuovo sistema di calcolo.

L’ORAMal-DFI fissa i principi per la valutazione degli attivi e degli impegni degli assicuratori, presenta i rischi e gli scenari da considerare in un test di solvibilità e stabilisce il procedimento di aggregazione dei relativi risultati. L’ordinanza disciplina anche le modalità di rendicontazione all’Ufficio federale della sanità pubblica UFSP nella sua qualità di autorità di vigilanza sugli assicuratori. L'UFSP ha inoltre elaborato un modulo elettronico vincolante per la determinazione delle riserve.


Indirizzo cui rivolgere domande

Ufficio federale della sanità pubblica UFSP, Comunicazione, tel. 031 322 95 05, media@bag.admin.ch


Pubblicato da

Dipartimento federale dell'interno
http://www.edi.admin.ch

Ufficio federale della sanità pubblica
http://www.bag.admin.ch

Ultima modifica 05.01.2016

Inizio pagina

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/comunicati-stampa.msg-id-42590.html